100 gatti trovati morti a Nizza: erano in una casa di un anziano pensionato

100 gatti

Nella città del sud della Francia, sono stati scoperti i corpi senza vita di 100 gatti. Venti sono stati salvati anche se in gravi condizioni

La terribile scoperta è avvenuta ieri, domenica 5 dicembre 2021. La notizia è stata riportata dal quotidiano francese Nice-Matin. Sono stati ritrovati nell’abitazione di un uomo di 81 anni, ossa di gatti, topi, scoiattoli e una mandibola di cane

É stata la nipote dell’anziano ad allertare diverse associazioni per la difesa degli animali che hanno subito agito per porre termine all’assurda vicenda. Diversi animali sono stati trovati seppelliti fuori la casa, altri all’interno, rinchiusi in scatole di legno e di plastica. Probabilmente, solo due sono stati seppelliti ancora vivi, gli altri erano già morti. Un altro gatto, invece, potrebbe essere stato divorato dai suoi simili: il corpo è stato rinvenuto sul divano dell’abitazione. 

Il personale che si è recato nella casa ha trovato una ventina di gatti vivi ma fortemente debilitati: sono stati presi in custodia dalle autorità competenti. 

Sindrome di Noè 

L’uomo che ha ridotto in questo stato i gattini potrebbe essere causato dalla Sindrome di Noé: chi è affetto da questa peculiare sindrome, tende a salvare e tenere più animali di quanto riesca a gestire e a nutrire (in inglese si definiscono animal hoarding). 

Proprio in Francia, è passata recentemente una legge a tutela degli animali e contro i loro maltrattamenti.