I 3 Re Magi e lo speciale legame con Napoli

Re Magi e Napoli

Nel Presepe, i 3 Re Magi rappresentano l’omaggio delle genti di tutto il mondo, allora conosciuto, al Messia. Uno di questi Saggi ha un rapporto speciale con i partenopei

Solo nel Vangelo secondo Matteo (2, 1-14) è riportato l’episodio dei Magi. Il numero di questi antichi Saggi, solo in un secondo momento saranno identificati come Sovrani orientali, non è specificato: perché quindi nel Presepe i Magi sono sempre in 3?

I Re Magi e i 3 continenti allora conosciuti

Melchiorre, Baldassarre e Gaspare rappresentano i tre continenti allora conosciuti (Asia, Europa ed Africa), toccati dalla nuova Fede. I doni che i Magi offrono al Figlio di Dio sono indicativi dei rispettivi continenti: oro, incenso e mirra. L’Epifania, festività cristiana che cade il 6 gennaio (calendario gregoriano), commemora l’adorazione dei Magi, che simboleggia la manifestazione pubblica di Dio che si incarna in Gesù.

Un ulteriore importante passaggio nella formazione della loro identità avviene in epoca medioevale, quando questi tre Uomini iniziano ad essere identificati come Re, così da collegare l’Epifania al Salmo LXXI (LXXII),10:

… i re di Tharsis e le isole porteranno doni, i re degli arabi e Saba offriranno doni”.         

Le tre età dell’Uomo

Una particolarità poco nota sui Re Magi riguarda la loro rappresentazione in epoca bizantina. Ad esempio, nella Basilica di Sant’Apollinare a Ravenna è possibile ammirare un mosaico nel quale sono rappresentati come le tre Età che attraversa ogni Uomo: Giovinezza, Maturità e Anzianità.

I tre Re Magi indossano il berretto frigio, il tipico copricapo utilizzato nell’Impero Persiano.

I del Balzo e Baldassarre

C’è anche un po’ di Napoli nella Tradizione dei Magi perché una tra le più potenti e influenti famiglie del Regno di Napoli, i del Balzo, ha sempre sostenuto di discendere da Baldassarre. Per questo motivo, nello stemma della casata compare, in campo rosso, la celebre stella cometa che accompagnò questi santi uomini nel loro pellegrinaggio. 

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.

Ambasciator