Parte l’America’s Cup: dal 10 marzo Luna Rossa sfida New Zealand

Americas-Cup

L’America’s Cup di vela partirà ufficialmente mercoledì 10 marzo, alle 4 (ora italiana) con Gara 1 e Gara 2

Barche in acqua, domani per le prime due sfide valide per l’assegnazione della 36ma America’s Cup di vela.  

I padroni di casa neozelandesi proveranno a difendere il titolo contro il Challenger of Record italiano in una serie al meglio delle 13 regate, con la prima squadra capace di arrivare a quota 7 punti, si aggiudicherà la vecchia brocca.

Le regate si svolgeranno con grado di allerta 2 a causa del covid: il via alle gare è stato dato anche dopo che un’altra allerta ha smesso di preoccupare le autorità, quella di un possibile tsunami.

Giovedì ad Auckland sono state infatti registrate tre scosse di terremoto che hanno colpito la stessa città e tutto il nord est del paese, e gli esperti non avevano escluso anche possibili conseguenze via mare. Ma poi l’allarme è rientrato.

L’America’s Cup è il più antico trofeo sportivo del mondo

Nasce nel 1851 come sfida fra il Nuovo e il Vecchio Continente,
nello specifico tra il Royal Yacht Squadron  che sfidò il New York Yacht Club, in un percorso intorno all’isola di Wight.

Era una sfida per affermare la supremazia marittima tra navi commerciali, una sfida di tecnologia, non di attitudine sportiva o capacità umane, l’obiettivo era costruire imbarcazioni veloci.

E pare proprio che quest’ultima edizione, l’America’s Cup 2021, torni ad essere esattamente questo. La ricerca che sta dietro alle nuove imbarcazioni come anche le regole che di volta in volta vengono fissate sono essenziali perché portano nuova linfa e nuove idee a tutto il mondo della vela, sia commerciale che da diporto.

Le barche

Questa è l’edizione dei foil e degli scafi ad altissime velocità capaci di planare a oltre 50 nodi (quasi 100 km/h); un tempo traguardo impensabile per le barche a vela anche da competizione. 

Il 29 marzo 2018 a 9 mesi di distanza dalla fine dell’America’s Cup infatti il Defender, Royal New Zealand Yacht Squadron, e il Challenger of Record, Circolo della Vela Sicilia, hanno concordato le regole per la nuova edizione che sono state pubblicate nella Class Rule dell’AC75. 

Gli AC75 sono imbarcazioni di 75 piedi di lunghezza (circa 23 metri), dotati di due foil laterali che consentono allo scafo di navigare sollevato dalla superficie dell’acqua e raggiungere fino a velocità pari circa a 93 km/h
Sono il frutto di oltre due anni di lavoro, in cui ogni team ha interpretato a proprio modo le Regole di Classe.

Molte sono le novità nel regolamento di questa edizione. A cominciare dall’introduzione di componenti one-design realizzati per tutti i team da un unico fornitore individuato da defender e challenger of record in Persico Marine azienda italiana che ha sede a Nembro, piccolo paese nella bergamasca salito alle cronache quest’anno per essere stato purtroppo uno dei più colpititi dalla pandemia.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.