Angelo Sanzio, il Ken umano del Grande Fratello

Angelo Sanzio, il Ken umano del Grande Fratello

Angelo Sanzio, un animo sensibile da sempre legato alla città partenopea si racconta a cuore aperto

L’ esperienza del reality cosa ti ha lasciato?

“È stata un esperienza pazzesca quella del Grande Fratello, proprio in questi giorni varcavo la soglia della porta rossa. Quell’emozione non la dimenticherò mai ed è ancora viva dentro me. Mi ha poi lasciato la popolarità che è l’aspetto più bello: l’amore della gente che ti accosta come fossi uno di famiglia è davvero incredibile. Ancora oggi le persone mi fermano incuriosite e mi fanno mille domande e io non mi sottraggo mai”.

Che importanza dai all’aspetto fisico?

“La fisicità, una bella fisicità è senz’altro un biglietto da visita molto importante che inizialmente potrebbe anche facilitarti sotto alcuni assetti, ma non basta. Va assolutamente accompagnata da un animo gentile e colto. Per cambiare il nostro micro mondo purtroppo non basta e non serve avere il naso all’insù e la bocca a cuore.”

“Quello che sempre dico ai giovani che spesso mi chiedono quale percorso intraprendere per approdare al mondo della tv è di studiare tanto e bene, è l’unico modo per vivere liberi e non rincorrere mai le chimere, ma essere fieri della propria vita e di migliorarsi sempre. Se poi si vuole ambire al piccolo schermo che lo facciano pure, purché restino sempre in movimento senza perdersi in inutili entusiasmi”.

Quali sono i progetti lavorativi futuri di Angelo Sanzio?

“Mi sto impegnando molto nel seguire uno studio medico della capitale, mi appassiona molto il dover consigliare i trattamenti più congeniali e i prodotti più belli che il mondo della medicina estetica ci offre. Ogni tanto torno in tv e questa cosa mi diverte molto”.

Napoli ama Angelo Sanzio per la sua versatilità. Ricambi questo sentimento e perché?

“Amo Napoli, è una città senza tempo, quella confusione mi rigenera l’anima, lì non penso più. Mi piace andare la sera a Posillipo e ammirare il golfo, da lì, sembra di volare. La mia bisnonna era di Torre del Greco e questa appartenenza la sento veramente tanto”.

Il profumo è il primo biglietto da visita di una persona? Hai deciso di firmare le fragranze più belle

“Si, il profumo è una magica alchimia che ci aiuta a comunicare la nostra presenza in un logo alle persone a cui vogliamo bene. Esalta la nostra personalità e ci aiuta a ricordare in modo singolare luoghi e persone.
È vero, ho firmato profumi per le donne più belle e alcune mie formule ad oggi sono distribuite in tutta Europa perché acquistate da un importante distributore. Più che un lavoro lo considero un’ arte. Il profumo per me è da sempre quel terzo occhio che mi aiuta a vedere il mondo e le persone da un altro punto di vista”.

Print Friendly, PDF & Email
Ambasciator