Arabia Saudita, svolta storica: donne potranno guidare taxi

arabia saudita-donne

Lo ha deciso il governo dell’Arabia Saudita, sottolineando un cambiamento che rappresenta uno degli ultimi passi nell’ambito della visione verso il 2030 del principe Mohammed bin Salman

Le donne in Arabia Saudita possono ora lavorare guidando i taxi. Lo ha deciso il governo dell’Arabia Saudita, sottolineando un cambiamento che rappresenta uno degli ultimi passi nell’ambito della visione verso il 2030 del principe Mohammed bin Salman, per diversificare l’economia saudita rispetto al passato.

Le donne saudite, riporta il quotidiano online The National, potranno ora frequentare una delle 18 scuole di guida dedicate alla concessione della licenza per guidare un taxi al termine dell’esame: le scuole sono nelle principali città saudite, da Riad a Jeddah, fino a Jazan, Asir, Najran, Jouf, Hail e Taif.

L’annuncio del governo è stato accolto con gioia dalle donne che vedono allargarsi le proprie opportunità di lavoro. Solo nel 2017, infatti, hanno avuto il permesso di guidare semplicemente la propria auto di famiglia e da allora oltre 174.000 saudite hanno preso la patente. La strategia politica della Visione 2030 punta a un aumento del ruolo delle donne nella vita pubblica: la partecipazione delle donne al lavoro è salito dal 19% nel 2016 al 33% nel 2020, sottolinea l’istituto saudita per le statistiche.

Ambasciator