AS Roma – Napoli Femminile

Caso-Regeni

Tutto pronto allo stadio Tre Fontane di Roma per il match valido per l’undicesima giornata di Serie A Femminile 2020-2021, tra la Roma e il Napoli Femminile

Prima partita per Mister Pistolesi sulla panchina del Napoli Femminile, che schiera le “Tartarughine” con un 4-3-3. La Roma, allenata da Elisabetta Bavagnoli, speculare con il 4-3-3.
È la prima sfida in assoluto tra le due squadre e le giallorosse vogliono ottenere il successo, cosa che nella lega nazionale non accade da ottobre. Il Napoli Femminile deve iniziare a fare punti per risalire la classifica, impresa dura ma non difficile, come ha dichiarato lo stesso Pistolesi.

Prima azione pericolosa al 3’ minuto per la Roma con un bel tiro da fuori area della Giugliano che finisce di poco all’lato sinistro della porta difesa da Catalina Perez.

Primo Tempo di Roma-Napoli Femminile

Prima azione pericolosa al 3’ minuto per la Roma con un bel tiro da fuori area della Giugliano che finisce di poco al lato sinistro della porta difesa da Catalina Perez. Al 7′ la Thomas viene messa giu tra il vertice del campo e l’area di rigore. E’ calcio di punizione. La batte Andressa che va sul secondo palo ma finisce di poco fuori.
La Roma impone il ritmo della partita, ma le azzurre iniziano a prendere fiducia, e al 13 minuto la Rijsdijk prova il tiro da fuori area ma la conclusione finisce di molto sopra la traversa della porta difesa da Baldi.

Ancora le Tartarughine in area di rigore della Roma si fanno vedere al 14′,   la Pettenuzzo, decide di non rischiare e la mette in calcio d’angolo. E proprio dal calcio calciato dalla Fusini, gran colpo di testa della Popadinova che porta in vantaggio il Napoli Femminile.La Roma cerca di agguantare il pareggio e a 21’ è la  Ciccotti che trova lo specchio della porta ma anche la bravura di Perez che con la mano di richiamo salva la porta. La Roma pressa e raggiunge il pareggio al 22’. La Serturini, al suo settimo centro in campionato, su passaggio di Andressa,  con un gran tiro a giro, il suo marchio di fabbrica, rimette in parità la partita.

Il Napoli sembra aver subito il colpo psicologico del pareggio. La Roma ne approfitta e al 33’ conquista un rigore per fallo di mano in area dell’Errico. Tocco di mano non molto evidente ma, l’arbitro Costanza concede il rigore nonostante le proteste delle Azzurre e di mister Pistolesi.
Rigore che Andressa realizza di sinistro e ribalta il risultato, mettendosi alle spalle il rigore sbagliato contro la Juventus.
Al 42’ punizione pericolosa calciata dall’Errico dai limiti dell’area di rigore della Roma, nulla di fatto. Finisce il primo risultato di 2 a 1 per le padrone di casa, ma anche oggi il Napoli Femminile ha dimostrato di non meritare l’ultimo posto in classifica.

Secondo Tempo

Inizia senza cambi la seconda frazione di gioco. Subito pericolosa la formazione di casa, dal limite dell’area la brasiliana Andressa va alla conclusione ma colpisce la traversa. Ancora pericolosa la Roma al 51’ con Lazaro che rientra sul sinistro e cerca la rete, ma è brava Perez a metterla in angolo. Sugli sviluppi del calcio d’angolo ci prova Serturini da fuori area con uno stop e tiro, la sfera finisce di poco fuori.

Al 55′ la Erzen si aggrappa a Hjohlman appena entrata in area, fallo e conseguente calcio di rigore per il Napoli che, dagli undici metri, la Huchet trasforma. Ristabilita la parità.
Al 60’ minuto, primo cambio nelle file del Napoli Femminile, la Fusini 
lascia il campo per Caparelli.

Al 64′ la Roma di nuovo in vantaggio, di testa su cross di Thomas, la Bartoli riporta le giallorosse in vantaggio. Altro cambio per la formazione partenopea: dentro Nocchi, esce Beil. Risponde la Roma al 72′,entra Corelli per Lazaro. La numero 34 si posiziona centralmente.

Il Napoli Femminile ci crede e al 78’ va vicinissimo al goal, brivido per la Roma in area di rigore, dopo diversi tiri da parte delle partenopee, sempre ribattuti con un colpo di testa dalle giallorosse, Baldi riesce a smanacciare e Bartoli salva la porta allontanando il pallone sulla linea.

Al 92 Giugliano si incarica di battere la punizione e va direttamente in porta. Strepitosa Perez che la manda in calcio d’angolo.

Il match finisce con il risultato di 3 a 2. Cade ancora il Napoli Femminile, ma tanti segnali positivi per mister Pistolesi, che dovrà lavorare ancora tanto anche se oggi le Tartarughine hanno espresso un bel calcio e ha prodotto tanto. Forza Azzurre, domenica al caduti di Brema arriva il Pink Bari.


stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.