Atalanta eliminata dalla Champions. Il City è la favorita

champions

L’Atalanta viene eliminata dalla coppa dalle grandi orecchie. Non sono bastate determinazione, cuore e un pizzico di inconsapevolezza, da parte degli uomini di Gasperini. Gli orobici, pur giocando due grandissime partite, sono costretti ad abbandonare la competizione. Il Real Madrid più abituato a queste sfide e con troppi giocatori in grado di far la differenza da un momento all’altro, è stato un avversario insormontabile per la Dea.
Si conferma, invece, avversario da battere il Manchester City di Guardiola. Il Borussia Monchengladbach, in due gare non sono mai riusciti ad impensierire realmente gli inglesi. Il Manchester City si conferma, insieme al Bayern Monaco, candidato alla vittoria della massima competizione europea.

Atalanta eliminata a testa alta

Ce la mette tutta l’Atalanta per superare il turno, ma il Real Madrid è troppo forte per i nero-azzurri bergamaschi.

Al 34’ Benzema trova la rete del vantaggio, grazie alla papera di Sportiello. (uno dei migliori portieri della serie A)
Gli atalantini rispondono sul finire della prima frazione di gioco: Malinovsky finalizza di poco a lato.
Il secondo errore decisivo è di Toloi che commette un ingenuo fallo da rigore al minuto 58. La massima punizione, confermata dal VAR, viene realizzata da Sergio Ramos, con Sportiello che tocca appena.
Una splendida punizione – tramutata in gol – di Luis Muriel all’83, riaccende una piccola fiammella per le speranze atalantine.
L’ennesimo errore di distrazione permette, però, al minuto 85 a Marco Asensio di trovare la rete del 3-1.
Nulla da fare per Gasperini e i suoi.

Manchester City ai quarti di finale

Gli uomini di Guardiola possono festeggiare il passaggio del turno battendo, con lo stesso risultato dell’andata, il Borussia Monchengladbach.
I padroni di casa partono forte e chiudono la pratica nei primi 20 minuti di gioco: al 12’ Kevin De Bruyne spara un missile da fuori area imprendibile per l’estremo difensore tedesco e fa 1-0.
Rincara la dose al 18’ il centrocampista goleador Gundogan che trova la tredicesima rete stagionale e blinda il passaggio del turno.
Lo stesso Gundogan per poco non realizza la doppietta. Solo una grandissima uscita di Sommer evita che il centrocampista tedesco possa siglare il 3-0.
Il Borussia non riesce a rendersi pericoloso nemmeno una volta.
Secondo tempo con totale controllo per il City che sfiora il 3-0 in almeno un paio di circostanze; la più clamorosa è quella di Mharez, intorno a metà ripresa, ma Sommer riesce ad evitare il goal.
Finisce 2-0!

Con l’Atalanta eliminata l’ultima italiana in gara è la Lazio

L’ultima italiana rimasta in gara al momento è la Lazio che è stata però demolita dal Bayern Monaco per 4-1 all’andata. Ci sarà bisogno di un vero e proprio miracolo, non solo sportivo, per ribaltare questo risultato. I tedeschi sono un rullo compressore e la Lazio sta vivendo una stagione altalenante, ma nel gioco del calcio:

“No say the cat is in the sac when you haven’t the cat in the sac”

Giovanni Trapattoni

direbbe Giovanni Trapattoni. Anche l’Atalanta fa compagnia alla Juve fuori da questa Champions League, ma le aspettative erano sicuramente diverse e dopo queste due partite ne esce sicuramente rafforzata la Dea.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.