Baia Domizia, Bandiera Blu, è boom di turisti

Baia Domizia

È Baia Domizia la nuova bandiera blu nel Comune di Cellole sia per il mare che per i servizi

Dopo tanti anni in cui Baia Domizia e la vicina Castel Volturno sono state bistrattate dalla politica e da un’utenza poco attenta alla salute del mare, rinasce con una qualità della vita nettamente migliorata, con una spiaggia e un mare che finalmente può accogliere i turisti a braccia aperte.

È un orgoglio per il primo cittadino e tutta l’amministrazione Comunale. È importante essere il simbolo positivo di un territorio martoriato dagli eventi negli anni trascorsi. È un sogno che si realizza per gli abitanti della zona, quello di sventolare la Bandiera Blu con immenso orgoglio. Quest’ultima è un eco-label volontario assegnato alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.

Baia Domizia

Fascia di sabbia lunga circa 9 km è protetta da una lussureggiante pineta nata per mano dell’uomo all’inizio del secolo scorso quando la fascia costiera, prima paludosa, venne bonificata. Per la sua particolare posizione a cavallo tra Napoli e Roma, il Litorale Domitio è collegato ai maggiori centri storico-turistici della regione Campania.

Il territorio domizio affascina i suoi visitatori grazie alla ricchezza naturale che possiede. L’ampia fascia di macchia mediterranea contiene la tipica vegetazione di queste zone e il territorio circostante è ricco di coltivazioni quali vitigni ed uliveti. 

Ampia scelta di alloggiamenti

Gli insediamenti alberghieri hanno una collocazione armonica con la natura che li circonda, progettati per ridurre al minimo l’impatto con il paesaggio, e contribuiscono a creare uno scenario meraviglioso. Un esordio pieno di turisti per gli scorsi week end.

Festival di spettacoli tra sagre, musica, canti e balli racchiusi in serate calde d’estate. Alberghi, hotel e B&B sono pieni di prenotazioni, si prospetta un’estate calda, piena di divertimenti ed orgogliosa di poter offrire ai bagnanti un’acqua limpida dove potersi tuffare in pieno relax.

Alcuni proprietari di case per le vacanze sono ritornati, erano andati via, spaventati dal mare sporco e dalla carenza di servizi. Si ritrovano con acque limpide e il valore degli immobili in crescita. È un premio ai sacrifici con cui gli imprenditori hanno investito per offrire dei servizi di qualità. Un riconoscimento alla determinazione con cui negli ultimi anni l’amministrazione comunale di questo Comune del Casertano ha lavorato per il risanamento ambientale, la pulizia del mare, l’efficientamento della raccolta rifiuti, la cura degli spazi verdi, l’attrattività del territorio, la programmazione di eventi e di spettacoli.

Una rinascita senza eguali che riporta agli anni ’80 lo splendore di questa località balneare attenta alle esigenze anche degli amici a quattro zampe. Alla fine degli anni ’70 il boom economico, l’acquisto di case da villeggiatura da parte delle ‘famiglie bene’ del Casertano e Napoletano, poi il declino, ora finalmente la rinascita, il giusto premio ai cittadini che per troppo tempo hanno sofferto la mala gestione di un territorio definito tra i più belli d’Italia ma bistrattato dalla criminalità che tutto soffoca e nulla fa fiorire.

Print Friendly, PDF & Email
Ambasciator