Bayonne: George R. R. Martin racconta il forte legame con la sua città natale

George Martin

In un recente articolo di George Martin, l’autore de “Le Cronache del ghiaccio e del Fuoco” ha descritto il suo legame con la sua città natale, Bayonne 

Il 7 aprile, George R. R. Martin ha parlato nel suo blog del suo rapporto con Bayonne, la città che lo ha visto nascere il 20 settembre 1948. La cittadina del New Jersey continua, infatti, ad essere presente nella vita di questo grande scrittore statunitense anche se Martin ora vive nel New Mexico, a Santa Fe

La famiglia di Martin vive ancora a Bayonne

Le sorelle e molti dei suoi amici d’infanzia vivono ancora a Bayonne, una cittadina dove hanno trovato rifugio e fortuna comunità di immigrati, di origine polacca, irlandese e italiana.

Vivo a Santa Fe dal 1979, più o meno, (ho trascorso molto tempo a Los Angeles negli anni ’80 e ’90, ma Santa Fe è sempre rimasta la mia residenza principale), ma sono nato e cresciuto a Bayonne, nel New Jersey, proprio di fronte alla baia di New York da Manhattan. In effetti, ho lasciato Bayonne a malapena fino a quando non sono andato al college nel 1966, e ci ritorno ancora ogni volta che posso per vedere le mie sorelle e le loro famiglie, incontrare alcuni vecchi amici, prendere una ciambella spruzzata da Judicke’s e mangiare una fetta o tre delle migliori pizze del mondo, la torta del bar Jersey”. 

Un nuovo studio cinematografico nel New Jersey

L’articolo del blog è stato motivato da un link inviato a George Martin da una delle sue sorelle, Darleen. 1888 Studios, un nuovo studio cinematografico, aprirà la sua sede a Bayonne, fornendo così grandi opportunità lavorative alla gente del posto. 

C’è ancora molta Bayonne in me, e sarà sempre così. Quindi, alcuni giorni fa, quando mia sorella Darleen mi ha inviato un link su un importante studio cinematografico in costruzione nella mia vecchia città natale, ero molto eccitato.

Il sito che hanno scelto, il vecchio stabilimento della Texaco all’ombra del ponte di Bayonne, è a pochi isolati a ovest dei progetti di edilizia popolare federale dove ho vissuto dall’età di quattro anni fino a quando sono partito per il college, in First Street, di fronte a Brady’s Dock. Puoi vedere il ponte dal parco dall’altra parte della strada dal nostro appartamento. […] Se riusciranno davvero a far costruire 1888 Studios, sarà una cosa incredibile per tutti i giovani sognatori di Bayonne e del resto del Jersey“.

Girare Wild Cards!

Martin ha poi proseguito il suo post dichiarando la sua speranza che un giorno possa girare una serie tv o un film nella sua città natale. In particolare, vorrebbe girare delle scene ambientate nella serie di libri “Wild Cards“: infatti a Bayonne si trova il nascondiglio segreto di uno dei supereroi di questa Terra alternativa dove degli alieni hanno indotto delle mutazioni in una parte dell’umanità. 

“Sarebbe così fantastico se lo studio venisse costruito e un giorno dovessi tornare per girare un film o un programma televisivo lì. Probabilmente non è uno spettacolo di Westeros, dato che Bayonne ha una notevole mancanza di castelli… ma ehi, forse Wild Cards! La Grande e Potente Tartaruga viveva nello stesso appartamento che abitavo io al 35 di East First Street, e aveva il suo nascondiglio di discarica sull’Uncino.

Congratulazioni a tutti coloro che hanno concepito questo progetto e ne hanno guidato lo sforzo“. 

Ambasciator