B&B, la rinascita grazie al turismo esponenziale

B&B

Il boom del turismo partenopeo sta facendo esplodere il fenomeno dei B&B

Con l’aumento del turismo nella città partenopea sono anche aumentati i B&B, i bed & breakfast dove i visitatori, e non solo, si recano per soggiornare una notte e fare colazione al volo per poi visitare la città di Napoli. Musei, il Calcio Napoli e i concerti di grandi artisti hanno portato ad un aumento di turisti esponenziale.

I bassi, tipicamente della città partenopea, sono delle piccole casette al piano terra trasformate in punti di accoglienza. Letti a castello per recuperare spazio, bagno piccolo e funzionale e angolo cottura dove preparare la colazione e indossare scarpette comode per calpestare tutta la città, godere di panorami mozzafiato e della storia di un luogo così particolare che lascia un segno distintivo nel cuore.

I B&B hanno lasciato poco spazio agli appartamenti da fittare per le famiglie

Molto più redditizio fittare per qualche notte ai turisti che impegnare la propria abitazione per lunghi periodi. Ma anche su queste strutture sono nate le polemiche. Molti sono abusivi e non rispettano le regole.

Questo tipo di attività crea un indotto senza eguali tra addetti alle pulizie, lavanderia, oppure chi prende gli ordini anche da un semplice sito. Qualche tempo fa numerose erano le segnalazioni di operatori e cittadini che indicavano possibili casi di induzione alla prostituzione in questi bassi demandati a B&B.

Appartamenti e abitazioni nel quartiere alto ma che interessavano anche altre zone come Chiaia, Mergellina, il Vasto e le aree contigue alle stazioni. Anche strade e condomini importanti non sarebbero stati esenti.

B&B che affacciano all’interno di chiese e beni preziosi per la città partenopea

Diverse case di proprietà del Comune di Napoli, sono state messe in affitto per i turisti sulle principali piattaforme digitali, in maniera completamente illegale ed è proprio per questo che le forze dell’ordine devono battere a tappeto l’illegalità che gira attorno a questo business legato al turismo degli ultimi anni. Molte strutture adibite all’accoglienza dei turisti sono state trasformate con colori e gadgets che richiamano la città partenopea. Un tripudio di piccole casette sempre piene di visitatori da tutta Italia, da tutto il mondo che cercano di guadagnare sul turismo. Non sempre però, da quanto evidenziato, questo è un bene.

Quale situazione nelle periferie?

Nelle periferie c’è ancora tanta difficoltà nello sponsorizzare le proprie peculiarità. Il centro di Napoli è diventato l’ombelico del mondo ma le periferie come Scampia, il Parco Verde, Ponticelli e altre quali collegamenti fattivi hanno rispetto ai Quartieri Spagnoli, alla Sanità dove tutto è concentrato e dove tutto è possibile trasformare?
In pochi, invece, non rinunciano agli alberghi di lusso sul lungomare, perché in un altro contesto è possibile godersi una vacanza fatta di puro relax e privacy.

Print Friendly, PDF & Email
Ambasciator