“Tocca a noi – Musica per la pace”: a Bologna il concerto per la pace in Ucraina

bologna

Si terrà questa sera in piazza Maggiore, a Bologna, il concerto “Tocca a noi – Musica per la pace” organizzato dal Comune in collaborazione con la Regione e il supporto di Rai per il Sociale

Da un tweet a una piazza di 7mila persone in poco più di un mese. Tutto è pronto per “Tocca a noi – Musica per la pace“, che si terrà questa sera in piazza Maggiore, a Bologna, organizzato dal Comune in collaborazione con la Regione e il supporto di Rai per il Sociale.

L’iniziativa ha la finalità di raccogliere fondi per sostenere il lavoro di Save the Children, la ong attiva in Ucraina dal 2014: si possono donare due euro con un sms al 45533 dal proprio cellulare, cinque o dieci euro chiamando lo stesso numero da rete fissa oppure attraverso il sito internet dell’organizzazione.

Il servizio è già attivo. Il concerto sarà presentato da Andrea Delogu e sul palco si esibiranno Brunori Sas, Diodato, Elisa, Elodie, Fast animal and slow kids, Gaia, Gianni Morandi, La Rappresentante Di Lista, Noemi, Paolo Benvegnù, Rancore e The Zen Circus.

L’idea è nata il 27 febbraio quando, dopo aver partecipato a una manifestazione per la pace a Milano, La Rappresentante Di Lista ha proposto su Twitter di organizzare un concerto per raccogliere fondi per la popolazione colpita dal conflitto in Ucraina. Il sindaco di Bologna, Matteo Lepore, aveva risposto poco dopo mettendosi a disposizione per ospitare la manifestazione.

Si è avviata una macchina incredibile che ci lascia senza parole – ha detto il polistrumentista de La Rappresentante di Lista, Dario Mangiaracinaè un’onda di solidarietà che ci ha investito e ci ha riempito di gioia“.

L’evento è a ingresso gratuito e ha registrato il tutto esaurito in poco meno di due ore dall’apertura della prenotazione online, con una media di 43mila click al minuto. Il concerto verrà trasmesso in differita giovedì 7 aprile in prima serata su Rai 3 e Rai Radio 2.

Sono giorni di grande sgomento – ha aggiunto la cantante del gruppo, Veronica Lucchesila guerra ci lascia sconfitti, distanti e chiusi e soli. Proveremo, attraverso la musica, a mandare un segnale di pace“.

Ambasciator