#Calcio #Passione #Cultura: a Napoli un convegno indirizzato ai più giovani

maurizio de giovanni

#Calcio #Passione #Cultura, uno strumento per cambiare il mondo? É l’iniziativa che ha avuto luogo ieri, alla Città della Scienza di Napoli, e indirizzata ad un pubblico di giovanissimi

Che lo sport sia il momento di condivisione per eccellenza è piuttosto evidente, che sia fondamentale ribadirlo, proprio oggi che il divario tra lo sport e i giovani va sempre più ampliandosi, è altrettanto chiaro. Al fine di sostenere la ripresa della pratica sportiva nel periodo post-pandemia, ha avuto luogo nella giornata di ieri, presso la Città della Scienza di Napoli, l’evento #Calcio #Passione #Cultura, uno strumento per cambiare il mondo?

L’iniziativa ha preso le mosse dal nuovo libro del giornalista Valter De Maggio, “Napoli – i grandi calciatori” (Gruppo Editoriale Raffaello, collana Cuori da Campioni), che racconta del legame indissolubile tra la maglia azzurra e la città di Napoli.

“É necessario trasferire ai bambini la passione per il calcio, o meglio per il pallone, e la voglia di inseguire un sogno. Non è facile, non tutti arrivano, però con la passione si ha una chance in più. La passione, la cultura e il calcio secondo me fanno un mix fantastico”.

Valter De Maggio

Il dibattito, moderato dalla giornalista Annamaria Chiariello, si è arricchito grazie ai punti di vista di ospiti d’eccezione: lo scrittore Maurizio de Giovanni, l’oncologo Paolo Ascierto, l’accademico Bruno Siciliano, lo speaker radiofonico e voce ufficiale dello stadio Maradona Daniele Decibel Bellini, oltre ai due ex giocatori del Napoli Francesco Montervino ed Emanuele Calaiò.

I ragazzi oggi si divertono ancora? Dobbiamo far capire ai ragazzi che la passione è un combustibile, senza il quale non si va da nessuna parte. Noi non abbiamo molte strutture, quindi dobbiamo compensare con la passione l’assenza delle strutture”.

Maurizio de Giovanni

L’attività sportiva è una risorsa educativa importante per le nuove generazioni. Nello sport, infatti, non sussistono più differenze di lingua o cultura: i bambini imparano a collaborare mettendo da parte l’individualismo, stringendo nuove amicizie e sperimentando nuove abilità sociali.

“Dico ai più giovani di fare sport, di avvicinarsi a quello che è un sogno e di lasciare sempre lo spazio per divertirsi e di avvicinarsi al mondo magico del calcio”.

Daniele Bellini

Purtroppo, oggigiorno, il calcio e lo sport in generale, attirano sempre meno i più piccoli e i giovani sono una quota sempre minore anche tra gli appassionati che lo seguono dal vivo o sui media (solo l’8% è nella fascia 18/24 anni). Per questo l’evento di Città della Scienza si è configurato, in questo momento storico così delicato, come vera e propria opera di sensibilizzazione.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.

Ambasciator