Conflitto Ucraina, sindaco di Kiev: “La città non è ancora sicura”

kiev-ucraina

In un’intervista alla Cnn il sindaco di Kiev, Vitaly Klitschko ha affermato che non è sicuro tornare nella capitale ucraina, obiettivo primario dei russi

La guerra in Ucraina è in pieno svolgimento, nessuna città è sicura dagli attacchi russi. Anche se Kiev nell’ultimo periodo ha vissuto in una calma apparente, questo non vuol dire che la capitale ucraina sia al sicuro. Un appello di Vitaly Klitschko, sindaco di Kiev, sui social è molto chiaro a riguardo.

Klitschko: “Kiev non è ancora sicura”

Vitaly Klitschko ha recentemente postato una sua intervista alla Cnn su Telegram, nella quale gli viene chiesto se gli abitanti della capitale che sono fuggiti dalla città possono già tornare nelle loro case. Il sindaco ha spiegato che la città è tra gli obiettivi principali dei russi, anche se è tutto il suo paese ad essere in grave pericolo. 

Purtroppo oggi non possiamo garantire la sicurezza di ogni residente. Ogni angolo dell’Ucraina, ogni città e paese, è minacciato mentre la Russia continua la sua barbara guerra contro il nostro Paese“.

Un’altra grave preoccupazione espressa da Klitschko riguarda il possibile utilizzo di armi nucleari da parte di Vladimir Putin