Crisi Ucraina 2022: Italia disponibile a garantire sicurezza Kiev

crisi ucraina

Per risolvere la crisi Ucraina è stata richiesta anche una maggiore partecipazione dell’Italia, che ha accettato. Vediamo in che modo

Durante la recente telefonata tra Mario Draghi e Volodymyr Zelensky, il Presidente ucraino ha twittato ringraziando il nostro paese: 

La disponibilità dell’Italia di unirsi alla creazione di un sistema per le garanzie di sicurezza a sostegno dell’Ucraina“.

Roma costituisce un prezioso alleato per Kiev sia per la fornitura di armi sia per gli aiuti umanitari e il sostegno fornito alla popolazione ucraina.

United for peace per risolvere la Crisi Ucraina

É stato Yaroslav Melnyk, ambasciatore ucraino in Italia, il primo ad accennare alla possibile partecipazione del nostro paese all’iniziativa U24

Il nostro presidente ha lanciato l’iniziativa U24, United for peace, per creare un gruppo di Paesi capace di dare una risposta entro 24 ore in caso di aggressione. Secondo il nostro presidente, di questo gruppo dovrebbero far parte i membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell’ONU, più la Germania, il Canada, la Turchia e anche l’Italia. Sono contento di vedere l’Italia in questo elenco”. 

Roma ha deciso di partecipare a questa iniziativa che garantirà la sicurezza e la pace non solo in Ucraina ma in tutta Europa. 

Profughi ucraini in Italia 

Secondo gli ultimi dati forniti dal Ministero dell’Interno sono giunti in Italia, dall’Ucraina, 73.898 (71.043 rilevati alla frontiera e 2.855 controllate dalla Polizia Ferroviaria del Friuli Venezia Giulia).

I minori sono 28.871, le donne 38.068 e gli uomini 6.959.