Dazn si cambia, stop a doppia utenza per singolo abbonamento

Dazn

Ad anticipare la notizia il Sole 24 Ore: Dazn metterà fine alla possibilità di accedere ai propri contenuti a due utenze collegate allo stesso abbonamento

L’indiscrezione lanciata dal Sole 24 Ore è destinata a creare rivolte e insurrezione che investirà presto i calciofili di tutta Italia. Secondo quanto riportato dal quotidiano economico Dazn si appresta a mettere fine alla possibilità di concedere a due utenze collegate allo stesso abbonamento di accedere ai contenuti contemporaneamente da due device che si trovano a distanza l’uno dall’altro.

In attesa di una conferma ufficiale fonti della OTT, che detiene in esclusiva i diritti della serie A di calcio, fanno notare che il cambiamento nasce per combattere la “pirateria”, dopo che nei primi mesi è stato notato un incremento del 20 per cento delle doppie utenze a distanza, e al tempo stesso di piattaforme per la condivisione di stessi abbonamenti; una situazione, si nota in Dazn, che porta a un deprezzamento del prodotto calcio e un danno al servizio.

Le lettere agli abbonati, con facoltà di recesso entro 30 giorni, dovrebbero partire per la fine dell’anno. Resterà possibile la condivisione di un doppio device per ogni abbonamento con lo stesso indirizzo IP, ovvero all’interno di un’abitazione privata o di un ufficio. 

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.