Discontinuità: uscenti imminenti

draghi

Le figure tecniche, una forma di garanzia?

Il toto nomi terrà banco, nei prossimi giorni. Gli incontri proseguiranno, ma la linea appare delineata.

Un fatto appare, intanto, acclarato: la morigeratezza del silenzio è di nuovo uno stile.

La comunicazione, per fortuna, è rientrata nel solco della compostezza. Finalmente il decoro torna ad essere connotato dell’informazione.

Il Presidente del Consiglio, oggi incaricato, sarà un punto focale per il Ministero dell’Economia. Chiunque dovesse rivestire tale carica, per l’opinione pubblica assumerà l’aspetto di un supplente.

Le complessità, è evidente, sono altrove.

La Professoressa Marta Cartabia – alla “Giustizia” – appare più di una semplice supposizione, ma lo spartiacque è l’emergenza.

I partiti e la politica non possono dettare condizioni. Non ne sono in grado e non ne hanno la forza.

Lasciano, comunque, perplessità certune esagerate autostime.

Interloquire, da parte di un imberbe miracolato, con il Professor Mario Draghi e dichiarare “mi ha fatto un’ottima impressione” è davvero imbarazzante, al semplice apprenderlo.

Evidentemente “uno vale uno” ha dato alla testa.

Il “dragonesmo tempo” rimetterà ordine: i ciarlatani nella propria pochezza e i professori in cattedra.

Tuttavia, dopo mesi, l’orizzonte si appalesa meno nebuloso e i riscontri iniziano ad essere positivi.

Evidentemente, segnatamente in Europa, “la mossa del Drago” è stata assai apprezzata.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.