L’area ex Whirlpool di Caserta rinasce grazie a batterie al litio

whirlpool-teverola

A Teverola, in provincia di Caserta, l’area ex Whirlpool potrà rinascere grazie al sostanziale contributo dell’Unione Europea

L’area ex Whirlpool in Provincia di Caserta tornerà a nuova vita grazie a fondi europei. Teverola diventerà, infatti, un centro di produzione di batterie al litio

Con investimenti provenienti dall’Unione Europea sarà possibile coinvolgere in questa nuova realtà 675 dipendenti (da metà 2023), in parte già lavoratori alla Whirlpool.

Come riportato sul loro sito, la controllata del Gruppo Seri Industrial, FIB S.p.A.ha realizzato e avviato il primo stabilimento in Italia per la produzione di Moduli, Celle e Accumulatori al litio ed il primo in Europa da aziende europee, nell’ambito del progetto di riconversione del complesso ex Indesit (Whirlpool)”.

Per questa impresa, la società godrà di un’agevolazione a fondo perduto pari al 100% della spesa complessiva. Si parla, pertanto, di 417 milioni di euro: un finanziamento che potrà giungere a 505,8 milioni. L’azienda prevede che l’impianto sarà realizzato entro due anni (24 mesi) a partire dall’emanazione del relativo decreto. Secondo queste stime la produzione, al massimo livello di operabilità, giungerà al termine del 2024. 

Ambasciator