Farmacisti lanciano allarme: 3000 farmaci a rischio reperibilità

Farmacisti lanciano allarme penuria farmaci

Il conflitto in Ucraina e l’emergenza Covid-19 sta comportando la difficoltà a trovare 3000 farmaci. La preoccupazione dei farmacisti 

La Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani (FOFI) ha recentemente denunciato la difficoltà a rifornire i loro pazienti di circa 3000 farmaci. La penuria negli scaffali delle farmacie e parafarmacie in tutta la Penisola è dovuta alla guerra in Ucraina e alla pandemia provocata dal Coronavirus

covid

Farmacisti in prima linea nell’assistenza ai pazienti

Come riportato sull’ANSA, FOFI è attiva costantemente “per aiutare i pazienti“. Il Presidente della Federazione, Andrea Mandelli, ha sottolineato con forza l’attuale situazione emergenziale:

Le difficoltà di approvvigionamento riguardano i principi attivi, ma anche i materiali necessari per il confezionamento dei prodotti farmaceutici, carenti a causa della guerra, ma anche per la richiesta lievitata di alcuni medicinali utilizzati anche contro il Covid“. 

Sono necessarie misure urgenti per evitare difficoltà ai pazienti. 

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.

Ambasciator