Fedez in politica nel 2023? Pare di sì, ecco perché

fedez

Il Corriere della Sera riporta la notizia della registrazione del dominio fedezelezioni2023.it da parte della società ZDF, che appartiene al rapper milanese

Fedez è senza dubbio il personaggio mediatico del momento. Dopo aver lanciato il suo ultimo video “Morire morire” le cui immagini, volutamente forti e disturbanti, continuano a far discutere e “macinare” visualizzazioni sui social, è di oggi la notizia di una possibile discesa in politica del rapper milanese. Il Corriere della Sera riporta la notizia della registrazione del dominio fedezelezioni2023.it da parte della società ZDF, che appartiene al rapper milanese.

Il dubbio, adesso, è che il passaggio possa preludere ad un impegno di Fedez in politica, proprio in vista delle elezioni che si terranno nel 2023, sempre che la legislatura non si chiuda anticipatamente.

La vicenda che sta, neanche a dirlo, già dividendo il popolo della rete, suona comunque come una decisione a sorpresa, perché l’artista ha sempre negato la volontà di scendere nell’agone della politica, nonostante le sue battaglie per i diritti civili e le polemiche in particolare con il leader della Lega Matteo Salvini

Le reazioni politiche, ne siamo certi, non tarderanno ad arrivare nel frattempo Ettore Rosato, esponente di Italia Viva e vicepresidente della Camera, ospite di Un Giorno da Pecora su Radio Rai 1:

“Se entra in politica auguri, è un bene che ci siano nuovi ingressi, ma mi sembra più interessato a lanciare il nuovo disco piuttosto che fare la campagna elettorale 2023″.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.