Spopola video “Morire morire”: Fedez è pestato e ucciso

Fedez

Continuano a “macinare” visualizzazioni sui social le Storie e i video che Fedez ha dedicato all’uscita del nuovo album “Disumano”, disponibile dal 26 novembre

Aggredito da teppisti, pugnalato da un prete e mitragliato. Un Fedez decisamente oltre le righe quello che appare nel nuovo video del singolo “Morire morire”. Continuano a “macinare” visualizzazioni sui social le Storie e i video che Fedez ha dedicato all’uscita del nuovo album “Disumano”, disponibile dal 26 novembre.

Volutamente forti e “disturbanti” le immagini del nuovo videoclip, in cui il rapper, accompagnato da due bodyguard, viene prima assalito dai fan per la strada, poi massacrato a bastonate da un gruppo di teppisti.

Lasciato a terra agonizzante viene umiliato da un personaggio con addosso la fascia tricolore, che gli fa la pipì addosso. Ma non basta: le immagini continuano con Fedez raggiunto da quelli che sembrano soccorritori con delle maschere anti gas che però lo immobilizzano sulla barella con una camicia di forza. Arriva a quel punto un prete che lo accoltella e infine un plotone di esecuzione che lo finisce a colpi di mitra.

Nella cover del disco l’opera dell’artista bresciano Francesco Vezzoli: Il Narcisista Pessimista: due busti in marmo – uno bianco e uno nero – con le sembianze di Fedez. Una delle statue si sporge per baciare l’altra, che si ritrae con disgusto. L’opera sarà messa all’asta per beneficenza e i proventi saranno interamente devoluti per un progetto collegato all’album, come spiega il cantante sui social. Preordinando l’album in regalo una t-shirt limited edition, di cui parte dei ricavati saranno donati alla fondazione Tog (Centro di riabilitazione neurologica per bambini affetti da lesioni al sistema nervoso centrale).

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.