Ferragnez, chi è il ragazzo che ha realizzato il plastico della loro casa?

Leonardo-Cordasco

Abbiamo intervistato Leonardo Cordasco, il giovane che ha realizzato il plastico della casa dei Ferragnez e gli abbiamo chiesto tutto le curiosità che avreste voluto sapere

I Ferragnez ogni giorno pubblicano storie e ci rendono partecipi della loro vita; ecco che un ragazzo, simpaticissimo, ha sfruttato il suo tempo e tanto cartone per costruire un plastico e per caricare un video spassosissimo sul suo canale YouTube.

Raccontaci chi sei e che studi hai fatto; in quanto, come dici nel tuo video, non sei un ingegnere, un architetto, un costruttore di cose di cartone!

Sono nato in Basilicata, in provincia di Matera, sono un terrone! Ho fatto il liceo scientifico e mi sono diplomato nel 2015 ho fatto l’università all’Aquila e poi mi sono spostato a Napoli alla Federico II, studio tecnologie delle produzioni animali. Per un poco ho sospeso gli studi per lavorare come portalettere, poi o fatto il servizio civile nel mio paese e in fine nel 2020 ho ripreso gli studi.

Una storia che potrebbe accomunare qualsiasi giovane dei giorni nostri e come altri giovani hai aperto il tuo canale youtube, come nasce?

Il canale l’ho aperto circa 2 anni fa, infatti il primo video l’ho caricato a dicembre 2018.
Per lo più questa è stata una sfida per me, io sono molto timido, quindi cerco di nascondere la mia timidezza con l’ironia. Il fine non è quello di essere presi troppo sul serio, ma servono più che altro a strappare una risata. Quindi tutti i miei video hanno il filo comune dell’ironia, se devo fare una cosa seria la faccio, ma sul canale prediligo i contenuti simpatici perché mi rispecchiano.

Come ti venuto in mente di ricreare la casa dei Ferragnez?

Beh è ‘colpa di mia sorella, o meglio, mi spiego; hanno cambiato la sua camera e la cucina in casa, perciò quando hanno montato i mobili la casa era invasa da cartone, cosi mi sono detto: è un peccato buttarlo, andava fatto qualche cosa di bello.
Quindi dato che uno degli scatoloni era molto grande, era bene fare qualche cosa di grande e ho pensato ad una casa. Dato che seguo i Ferragnez; avevo visto l’home tour che avevano pubblicato mi sono detto, devo provarci. Ho iniziato a costruire, è stata una disperazione ma alla fine ci sono riuscito.

Quanto tempo hai impiegato a farlo?

Per la costruzione, da quando ho preso il primo pezzo di cartone tra le mani, un mese e mezzo circa, però dall’idea al video sono passati tre mesi, ogni tanto la voglia mi mancava e dovevo ricaricarmi.

Certo che hai avuto occhio, i Ferragnez nel video giravano quasi frettolosamente e tu invece sei riuscito a beccare anche i minimi particolari e ad azzeccare gli spazi!

È stata dura perché per fare la casa da quel video l’ho visto e rivisto, per capire quell’angolino come era o se una parete era tonda.

A un certo punto hai citato tuo padre, hai fatto tutto da solo o sei stato aiutato?

Si va beh, lui mi ha dato una nozione sulle scale, è un carpentiere, la verità è che devo ringraziare molto mia madre e mia sorella perché quando faccio i video le obbligo a stare ferme e zitte in casa, sono molto pazienti e loro poi mi hanno anche aiutato a tagliare qualche pezzo. La mia fidanzata da lontano, lei studia a Parma, mi ha dato un grande supporto psicologico e ha seguito tutte le fasi della costruzione. Inoltre è doveroso ricordare che quando ho cominciato a costruire, siccome è stata tosta, non avendo le competenze per fare un lavoro del genere, ho cercato qualcosa di simile e ho trovato il video di Michele Molteni, uno YouTuber italiano, che ha costruito la casa di Luis Sal, un altro YouTuber italiano.

Ora dicci il tuo segreto, come hai fatto a farti ripostare?

Ho scritto a chiunque, a loro, alle sorelle, ai genitori, ai fidanzati delle sorelle, ai manager, ai blog, nessuno mi rispondeva, alla fine l’ho condiviso con alcune fan page e pagine che anche Fedez e la Ferragni seguivano e cosi il mio video è arrivato anche a loro! Beh avevo fatto questo lavoraccio volevo che almeno lo vedessero!

E ultima domanda cosa vuoi fare da grande?

Eh non lo so! Leo piccolo ti direbbe il veterinario, Leo di adesso non lo sa.

Quindi non ti vedremo fare i plastici in tv per Porta A Porta da Bruno Vespa?

No direi proprio di no, ma la verità è che vorrei continuare con il canale per portare un sorriso, alla fine può sembrare una cosa scontata, ma non lo è e poi mi diverto molto con mia sorella, la uso come metro di giudizio, se lei sorride significa che va bene se no devo cambiare qualche cosa.

Beh che altro dire sei simpaticissimo e ricco di fantasia davvero ti auguriamo il meglio!

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.