Flip Festival: la letteratura indipendente torna a Pomigliano d’Arco dal 2 al 4 settembre

pomigliano d'arco-flip-festival

A Pomigliano d’Arco torna la II edizione di Flip, il Festival della letteratura indipendente. Nell’articolo il programma completo

Reduce dal successo dell’anno scorso, torna a popolare strade, cortili e giardini di Pomigliano d’Arco il FLIP – Festival della Letteratura Indipendente, che per quest’edizione decide di puntare ancora più in alto.

Dal 2 al 4 settembre 2022 si torneranno dunque a condividere gli spazi della città che saranno popolati da dibattiti, presentazioni e tavole rotonde, all’insegna di un confronto diretto e condiviso tra lettori e librerie indipendenti del territorio.

Organizzato infatti dalle librerie pomiglianesi “Mio nonno è Michelangelo”, “Wojtek Libreria”, il blog letterario “Una banda di cefali” ed il Comune di Pomigliano d’Arco, Flip promette un programma ricchissimo.

Una premessa circa la partecipazione di Mircea Cartarescu al Flip Festival della letteratura indipendente di Pomigliano d’Arco

La grande attesa era riservata senz’altro alla presenza in cartellone dello scrittore, poeta e saggista rumeno Mircea Cartarescu. Un grandissimo “acquisto” di prestigio per gli organizzatori di Flip che purtroppo, per vicende personali dell’autore non ha più trovato riscontro. In Italia pubblicato dalle case editrici Voland e Il Saggiatore, conosciuto al pubblico di lettori con la “trilogia” Abbacinante e Solenoide, quest’ultimo infatti non potrà più presenziare.

Questo ovviamente non ha fermato però il Sindaco e tutte le parti chiamate in causa per la realizzazione del Festival. In programma infatti grandi nomi della letteratura e l’appuntamento con Roberto Saviano. Con l’avvicinarsi del 25 settembre, data che chiamerà gli italiani alle urne, è la stessa Maria Carmela Polisi, organizzatrice del Festival, a dichiarare “Ho voluto fortemente la partecipazione di Roberto Saviano a Flip perché è sicuramente un valore aggiunto e mi aspetto anche qualche critica e polemica. Ma sono consapevole che la sua presenza dia ulteriore lustro alla rassegna”.

Del resto il principio da tenere presente è la forte motivazione alla base di Flip che lo stesso Del Mastro, sindaco di Pomigliano d’Arco, ha ribadito durante la conferenza stampa del 30 agosto.

La letteratura ostinatamente sfugge al controllo della grande diffusione editoriale. Il FLIP parte proprio da questo concetto, dimostrando che, al di là del mainstream, ci sono grandi autori che si rivolgono anche ai piccoli editori. Per noi si tratta di un risultato straordinario, un evento che polarizza l’attenzione di migliaia di lettori e operatori del settore che arrivano nella nostra città da tutto il mondo. La ricaduta e i benefici su tutto il territorio sono evidenti.

Quanto dichiarato da Del Mastro in conferenza stampa

Cosa aspettarsi dunque dal Flip Festival di quest’anno?

Il programma del Festival della letteratura indipendente di Pomigliano d’Arco riserva delle perle della letteratura italiana ed internazionale. Grande attesa per il sopracitato Roberto Saviano- che, il 3 settembre al parco pubblico della città, presenterà “Solo è il coraggio”- ma anche e soprattutto per Najeeb Farzad nonché la presenza di Alessio Arena ed il suo “Ninna nanna delle mosche” edito Fandango.

Grandissima attenzione sarà riservata infatti per l’intervento al Festival di Najeeb Farzad. ll giornalista e scrittore afghano, attivista e responsabile della Asian Culture House nonché del progetto Afghan Human Rights, avrebbe dovuto partecipare infatti alla prima edizione del Festival. Presenza, quella di Farzad, impedita dal regime talebano. Solo grazie all’aiuto degli organizzatori della rassegna letteraria e del Comune di Pomigliano d’Arco, Najeed Farzad ha potuto, non solo trovare asilo nella città campana ma anche presenziare così quest’anno alla II ed. del Flip Festival.

Per me è una grande opportunità questo evento, che mi ha salvato letteralmente la vita, insieme a tutta la mia famiglia. Sono grato di partecipare a questo Festival come giornalista, scrittore e fotografo

Najeeb Farzad

Quest’anno l’obiettivo degli organizzatori è quindi consolidare sul territorio l’appuntamento fisso con Flip e così facendo cementare ed ampliare il bacino di lettori che da ogni parte della provincia campana ed italiana calcano le strade della città di Pomigliano d’Arco all’insegna della cultura e dell’amore per la lettura.

Scarica il programma

Ambasciator