Florence Korea Film Fest: il festival dedicato al cinema coreano compie 20 anni

Florence Korea Film Fest

Florence Korea Film Fest: dal 7 al 15 aprile Firenze festeggia la bellezza e l’individualità del cinema coreano. Tra gli ospiti anche l’attore Lee Jung-jae e il regista Hwang Dong-Hyuk di Squid Game

Dal 7 al 15 aprile Firenze si colora di blu e rosso in occasione del Florence Korea Film Fest, la festa dedicata al cinema sudcoreano che torna quest’anno più carica e ricca che mai per la sua XX edizione. Organizzato dal 2003 dall’Associazione Culturale fiorentina Taegukgi – Toscana Korea Association, il festival – unico nel suo genere in tutta Italia – offre un ampio panorama del cinema Sud Coreano spaziando tra prime visioni e classici contemporanei, da spassose commedie e film d’amore fino ad arrivare a drammi catastrofici e thriller d’azione.

A partecipare ai festeggiamenti per questo 20esimo compleanno del Florence Korea Film Fest ci saranno anche ospiti stellari: primi fra tutti, le star Hwang Dong-hyuk e Lee Jung-jae (rispettivamente regista e attore della serie tv sudcoreana dal successo globale, Squid Game); a seguire ci saranno il maestro del cinema coreano Im Sang-soo (La moglie dell’avvocato, Heaven: To the Land of Happiness); la regista Shin Su-won (Modern Family, Madonna, Light For The Youth) tra le più rappresentative del mondo femminile della Corea del Sud; e, infine, l’attore Cho Jin-woong (interprete in oltre 50 film tra cinema e tv) insieme al regista, promessa del cinema, Lee Kyu-man.

SONY DSC

Il Florence Korea Film Fest si terrà nei cinema La Compagnia (sala principale della manifestazione), Stensen, MAD Murate Art District e online sulle piattaforme Più Compagnia e Mymovies.

Programma del festival

Il festival racconta in 80 film la Corea del Sud in un programma diviso per sezioni: i maggiori successi al botteghino in Orizzonti Coreani; ritaglia uno spazio importante alle giovani promesse nei programmi Independent Korea e “Corti, Corti!” e l’attualità più stringente nella sezione documentaristica K-Documentary. Tra le novità assolute la sezione Webtoon & Cinema, il focus sui fumetti digitali pensati per essere letti su smartphone, tra le ultime tendenze della Corea del Sud e il lancio sul mercato di K Vision, la prima piattaforma online in Italia dedicata al solo cinema coreano.”

Protagoniste di questa edizione saranno una serie di masterclass che daranno la possibilità al pubblico di incontrare le star del festival:

  • Sabato 9 aprile alle h. 11:00, l’attore Lee Jung-jae e il regista Hwang Dong-hyuk converseranno con i critici cinematografici Caterina Liverani e Marco Luceri per parlare di Squid Game e spaziare sull’imponente carriera da attore di Lee Jung-jae;
  • Martedì 12 aprile alle h. 11:00, il regista Chae Yeo-jun e l’illustratore Kim Woo-sub daranno una panoramica sul fenomeno webtoon insieme a Veronica Croce (masterclass in collaborazione con Nemo Academy);
  • E, infine, Mercoledì 13 aprile alle h. 11:00, l’attore Cho Jin-woong e il regista Lee Kyu-man ripercorreranno le tappe fondamentali delle loro carriere e dei loro successi, introducendo il film The Policeman’s Lineage (in programma nella serata del 13 alle 20.30) in compagnia di Caterina Liverani e di Luigi Nepi (Università di Firenze), con la partecipazione del direttore del Festival Riccardo Gelli.

Omaggio all’attore Lee Jung-jae

Il programma è arricchito da una retrospettiva sui maggiori successi cinematografici dell’attore Lee Jung-jae. All’ex modello classe 1972, infatti, sarà dedicata una selezione di 10 film che hanno meglio caratterizzato la sua carriera artistica: partendo dagli esordi di The young man, film del 1994 diretto da Bae Chang-ho, e City of the rising sun, del 1999 diretto da Kim Sung-soo; fino ad arrivare ai più recenti con Svaha: The Sixth Finger, del 2019 di Jang Jae-hyun, e Deliver us from evil, thriller d’azione del 2020 diretto da Hong Won-chan. Quest’ultimo film, inoltre, sarà disponibile dall’11 aprile sulla piattaforma streaming di Prime Video, distribuito da Blue Swan Entertainment.

Film di apertura e chiusura

Stasera, giovedì 7 aprile alle h. 20:00, presso il Cinema La Compagnia si terrà, dunque, l’inaugurazione della XX edizione. La cerimonia inaugurale è affidata al regista Im Sang Soo che introdurrà, per la prima volta in Italia, il suo ultimo film Heaven: to the Land of happiness: un road movie (letteralmente un “film su strada”) interpretato da Choi Min-sik (tra più famosi attori in Corea del Sud, storica la sua interpretazione in Oldboy) nei panni di un detenuto malato terminale che scappa con Park Hae-il (The Host) anch’egli gravemente malato che non può permettersi le cure necessarie in un’avventura che diventerà il loro viaggio alla ricerca della felicità. E, come se non bastasse, nel cast è presente anche l’attrice premio Oscar Yuh-Jung Youn, la nonna non convenzionale di Minari.

Durante la conferenza stampa tenutasi mercoledì 6 aprile, il regista Im Sang Soo ha dichiarato: “Quando ero a Venezia, andai a vedere il film di Bellocchio e rimasi impressionato, mi piacque tantissimo. In quel periodo stavo preparando un mio lungometraggio e mi feci ispirare dal film politico del regista italiano. Tra tutte le scene ce n’è una che mi ha fatto battere forte il cuore: quella scena in cui c’erano i sequestratori rappresentati in uno spazio finto, invece era una realtà davvero accaduta. Sembrava un documentario per quanto era reale”.

Riguardo il suo film presentato a Firenze il regista ha inoltre detto: È un film che parla di un viaggio verso la morte, ma non la tratta in maniera pesante o tragica. Ho voluto, infatti, creare un’atmosfera calma e a tratti leggera perché i temi sono così pesanti che il pubblico, con questo tipo di semplicità, può anche ridere su argomenti complessi, quali la morte.”

Il festival si concluderà il 15 aprile alle h. 20:30 con l’ultima proiezione: Escape from Mogadishu di Ryoo Seung-wan, il film campione d’incassi al botteghino in Corea del Sud, ambientato durante la guerra civile a Mogadiscio quando i diplomatici rivali della Corea del Nord e del Sud rimangono intrappolati insieme e uniranno le forze per riuscire a scappare.

Riccardo Gelli, direttore del festival, ha dichiarato: “Guardiamo oltre i vent’anni passati e siamo orgogliosi di poter raccontare quello che abbiamo costruito: un ponte ideale ma solido tra i due paesi. Quest’anno, come piace a me sottolineare, non sarà solo un festival… ma una festa.” Una festa che nessun appassionato di cinema asiatico potrà perdersi.

Prezzi

ABBONAMENTI FESTIVAL IN SALA:

  • abbonamento intero Festival Sala e Online: 49€;
  • abbonamento ridotto del Festival Sala e Online: 39€;
  • singola proiezione pomeridiana intero 5€;
  • biglietto ridotto 4€;
  • proiezione serale, dalle ore 19.00 biglietto intero: 6€. (Per tutte le proiezioni Serali non sono valide riduzioni, accrediti e tessere omaggio).
  • abbonamento giornaliero del Festival: 12€;
  • abbonamento giornaliero pomeridiano del Festival: 8€.

Per maggiori informazioni consultare il sito www.koreafilmfest.com

Ambasciator