Francia, Decathlon ferma i migranti: è stop alla vendita di canoe

decathlon

Il gruppo francese Decathlon non offrirà più le canoe nei suoi punti vendita di Calais e Grande-Synthe, per impedire ai migranti di utilizzarle per attraversare la Manica. A riportare la notizia è stato il Guardian

Una decisione destinata a far discutere, e non poco. Stando a quanto riportato dal quotidiano inglese The Guardian, Decathlon, nelle ultime ore, ha vietato la vendita di canoe nei suoi punti vendita di Calais e Grande-Synthe, per impedire che queste ultime possano essere utilizzate dai migranti per attraversare il canale della Manica.

La decisione, ci tiene a far sapere il gruppo francese, è stata resa necessaria dopo l’attraversamento del canale di centinaia di persone:

“L’acquisto di canoe non sarà più possibile nei negozi Decathlon di Calais e Grande-Synthe, vicino a Dunkerque, dato il contesto attuale – ha fatto sapere il gruppo -. Questi articoli non venivano utilizzati per il loro scopo sportivo originale, ma potrebbero essere usati per attraversare la Manica e in questi casi la vita delle persone sarebbe in pericolo.

Negli ultimi giorni, diverse centinaia di migranti hanno attraversato la Manica, inclusi una sessantina arrivati nel pomeriggio sulla spiaggia di Dungeness, a una trentina di chilometri a sudovest di Folkestone.
Secondo il ministero dell’Interno britannico, giovedì scorso un record di 1.185 persone sono sbarcate nel sud dell’Inghilterra a bordo di piccole imbarcazioni rispetto alle 853 del record precedente segnato all’inizio del mese.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.