Riscatto partenopeo: battuta la Stella Azzurra 74-94

Torna al successo il GeVi Napoli Basket dopo le due sconfitte consecutive contro Forlì e Rieti

C’era bisogno di una reazione da parte degli uomini di coach Sacripanti che hanno battuto la Stella Azzurra Roma (74-94) nella gara valevole per la 14ª giornata del girone Rosso del campionato di Serie A2.
22’ per Josh Mayo che ha chiuso con 9 punti. Doppia cifra per Lombardi (22), Parks 15, Marini e Monaldi 13.

La partita

Molto bene Eric Lombardi  (22 punti) che ha guidato gli azzurri sin dalle prime battute (3-10 dopo 2’33”). Un vantaggio che è andato aumentando al 6’ sul 5-20. Un primo quarto che ha visto comandare i campani con la Stella Azzurra che si è fatta sotto al 10’ chiudendo sul 19-31.

Recupero che è continuato anche durante il secondo quarto, quando i capitolini si sono portati sotto la doppia cifra di svantaggio (30-39 al 14’) con Visintin. Al 20’ è 39-49.

È nel terzo quarto che Monaldi e compagnia piazzano il parziale decisivo: +15 dopo appena 2’ di gioco, che diventa 43-64 al 24’ con la tripla di Parks e Lombardi. Roma torna a -16, ma al 30’ è 57-76.

Nel quarto finale è pura accademia per gli azzurri, che hanno portato a casa una vittoria fondamentale per il prosieguo del loro cammino.

La formazione partenopea tornerà sul parquet del PalaBarbuto mercoledì prossimo, ventisette gennaio, per provare a riscattare il primo K.O. del girone d’andata con Ferrara.
Ricordiamo che, data questa sconfitta pesante, con gara terminata 73-69, svoltasi il 16 dicembre scorso, il GeVi Napoli non è riuscito a riagguantare la vetta della classifica.
Ribadiamo che quella citata, è stata la prima sconfitta della stagione per la squadra campana, nonostante l’ottima prestazione dei giocatori.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.