Halloween: costumi di Squid Game sono i più popolari tra i teenager

halloween-squid game

In occasione di Halloween, le divise della famosa serie sudcoreana sono divenute talmente popolari da esser vietate in alcune scuole di New York per l’intrinseco messaggio violento

Dal giorno del suo debuttoSquid Game ha scalato, passo dopo passo, la classifica della top 10 di Netflix, arrivando al primo posto in ben 83 paesi, tra cui l’Italia. Ma questa nuova sanguinosa fiaba dark ha fatto molto più che essere la serie sudcoreana più vista al momento, Squid Game è ora un vero e proprio fenomeno globale inarrestabile.

Così alla vigilia di Halloween, i costumi degli ormai noti personaggi della serie sono diventati i più popolari per i classici travestimenti da dolcetto o scherzetto.

Talmente popolari, che tre scuole elementari del distretto di Fayetteville-Manlius, nello stato di New York, hanno detto no ai costumi di Halloween che riprendono il tema della seguitissima serie di Netflix. I dirigenti dei tre istituti hanno, infatti, inviato una e-mail ai genitori degli alunni, dicendo che “gli abiti rossi e le maschere nere sono vietati a causa del messaggio violento della serie sudcoreana“.

Letteralmente “Il gioco del calamaro”, la serie record sudcoreana narra la storia di un gruppo di persone che rischiano la vita in un mortale gioco di sopravvivenza per vincere il montepremi di 45,6 miliardi di won, pari a circa 33 milioni di euro

Secondo quanto riportato dal New York Post, nella lettera inviata ai genitori della Mott Road Elementary School, emergono “le preoccupazioni sulla potenziale natura violenta del gioco” e che “un costume di Halloween ispirato a questa serie non soddisfa le nostre linee guida”.

Squid Game, nota anche come “Il gioco del calamaro”, narra la storia di un gruppo di persone che rischiano la vita in un mortale gioco di sopravvivenza per vincere il montepremi di 45,6 miliardi di won, pari a circa 33 milioni di euro. Dopo il debutto a settembre su Netflix, 111 milioni di spettatori hanno seguito le puntate, rendendola la serie più popolare di sempre sulla piattaforma, ma scatenando anche tantissime polemiche per la sua natura violenta.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.