House of the Dragon, Martin: “Il lavoro è fantastico!”

house of the dragon

George R. R. Martin, sul suo blog, ha commentato con molto entusiasmo la nuova serie tv House of the Dragon

Nell’articolo “Cose buone, cose cattive, cose strane” del 1° giugno 2022, George R. R. Martin sul suo blog ha discusso di diversi argomenti. Non potevano mancare dichiarazioni sulla prima stagione di “House of the Dragon”, serie tratta dal libro “Fire & Blood”. 

House of the Dragon, il giudizio positivo di Martin    

Lo scrittore statunitense ha espresso molta soddisfazione per il lavoro fin qui svolto da Ryan J. Condal (ideatore dello show insieme a Martin) e da tutto il team. Le differenze con il libro, in italiano “Fuoco e Sangue” ci sono ma è normale e le scelte sono state apprezzate nonostante la mancanza di tanti effetti speciali (preparati in post produzione). 

House of the Dragon? Felice che tu l’abbia chiesto. Ora ho visto i primi tagli di nove dei dieci episodi e continuo ad essere impressionato. Non posso parlare degli effetti sonori, molti dei quali non sono ancora ultimati, ma il lavoro è fantastico e la recitazione, la regia e la scrittura sono di prim’ordine. E sì, per tutti voi fan dei libri, È la mia storia. Certo, ci sono alcune modifiche rispetto a Fire & Blood […], ma penso che Ryan Condal e i suoi showrunner abbiano fatto delle buone scelte. Anche alcuni miglioramenti. (Eresia, lo so, ma essendo l’autore, mi è consentito dirlo)”

Grande interpretazione per Paddy Considine

Martin non ha mai nascosto quando un attore è riuscito a rappresentare meglio di lui un personaggio di “Game of Thrones”. Sibel Kekilli, attrice tedesca, fu molto apprezzata per la sua interpretazione nel ruolo dell’amante di Tyrion Lannister, la prostituta Shae.

Ora è il turno dell’attore britannico Paddy Considine, elogiato per il lavoro svolto su Re Viserys I, la figura scatenante della Guerra Civile dei Targaryen, la Danza dei Draghi

“Per anni, come alcuni di voi ricorderanno, ho affermato che la versione televisiva di Shae, interpretata da Sibel Kekilli, era un personaggio più profondo, più ricco e con più sfumature rispetto alla Shae nei miei romanzi. Allo stesso modo, sono molto colpito dalla versione dello show di Re Viserys I, interpretato da Paddy Considine, che conferisce al personaggio una tragica maestà che nel mio libro Viserys non ha mai raggiunto. Complimenti a Paddy, Ryan e ai suoi showrunner, e Miguel e gli altri registi. (Ci sono molte grandi interpretazioni in House of the Dragon – o HOT D, come ho sentito che alcuni lo chiamano”. 

Commenti che sicuramente porteranno ancora più in alto l’attesa di questa incredibile serie tv della HBO

Ambasciator