House of the Dragon: George Martin torna a parlare della serie HBO

House of the Dragon

Martin torna a parlare della serie House of the Dragon sul suo blog. Un successo che proseguirà con la seconda stagione

Il 29 settembre George R. R. Martin ha aggiornato il suo blog con un nuovo articolo nel quale, tra le altre cose, parla di HOT D (House of the Dragon), la serie prequel de “Il Trono di Spade”. La Casa del Drago si svolge molto tempo prima della Ribellione di Robert Baratheon, 200 anni prima. I draghi erano ancora numerosi nel Continente Occidentale, prima della Guerra Civile dei Targaryen per il potere, una guerra spaventosa che avrebbe portato lutti e rovine per tutti i Sette Regni

George R. R. Martin
George R. R. Martin

House of the Dragon, un grande successo

Martin si è detto entusiasta di come sta procedendo “House of the Dragon”. Attribuisce il merito del successo (quando ha scritto questi commenti era appena uscito il sesto episodio) al pubblico, al cast, agli autori e agli showrunner. Al termine, lo scrittore statunitense ha ricordato che ci sarà anche una seconda stagione.

La Casa del Drago! Lo spettacolo si è aperto forte ed è solo diventato più forte. Grazie a tutti voi che state guardando e aiutando a spargere la voce. E grazie anche al nostro fantastico cast e alla nostra troupe. Siamo ormai a più della metà della stagione (volevo scrivere sul blog dopo il nostro debutto, l’ho fatto davvero, ma il tempo mi è sfuggito). Milly Alcock ed Emily Carey sono state incredibili nei panni della giovane Rhaenyra e della giovane Alicent, vero? […], Emma d’Arcy e Olivia Cooke hanno assunto il ruolo di versioni adulte dei personaggi.

Penso che li amerai anche tu. O odiarli, forse. Amore odio. Westeros, come il mondo reale, è pieno di personaggi complessi, capaci sia del bene che del male. Nel frattempo, Matt Smith e Paddy Considine, Rhys Ifans, Fabien Frankel, Steve Toussaint e il resto del nostro cast continuano a eccellere. Sarebbe difficile dire quale di loro amo di più.

E dovrei spendere qualche parola anche per i nostri scrittori, che non ottengono mai l’attenzione delle star. Sara Hess, Charmaine De Grate, Ira Parker, Ti Mikkel e il resto dei nostri autori hanno interpretato bene la mia storia, credo. E, ultimo ma non meno importante, i nostri showrunner, Ryan Condal e Miguel Sapochnik… HOT D non esisterebbe senza di loro. (Oh, e permettetemi di dare una dritta a Jocelyn Diaz, un altro dei nostri EP, che ci ha aiutato incommensurabilmente). Spero che vi stiate divertendo HOT D tanto quanto me. […] il meglio deve ancora venire. E poi alla seconda stagione!”.

“House of the Dragon” ha ancora tanto da raccontare e mostrare.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.

Ambasciator