I migliori film in arrivo nel 2021

migliori-film-in-arrivo-nel-2021

I film più attesi del 2021, tra quelli rimandati a causa del Covid-19 e quelli già in programma da tempo

I migliori film in arrivo nel 2021. Nel nuovo anno in arrivo interessanti novità in campo cinematografico, dal nuovo capitolo della saga di 007 “No time to die” al film di Wes Anderson “The French Dispatch”, dal nuovo Batman di Robert Pattinson al Diabolik di Luca Marinelli.

The French Dispatch

“La lettera d’amore al giornalismo”, di Wes Anderson: in questo film con un cast stellare con, tra gli altri, Bill Murray, Owen Wilson e Timothée Chalamet.

La trama racconta le gesta di una redazione di un giornale americano situato in una cittadina francese, la quale dopo la morte del direttore decide di pubblicare un’edizione commemorativa con i migliori articoli tra i quali: la ricostruzione del rapimento di uno chef, la storia di un artista condannato all’ergastolo per duplice omicidio e un reportage delle rivolte studentesche del Sessantotto.

Diabolik

Il nuovo adattamento cinematografico di Diabolik, diretto dai Manetti bros e con Luca Marinelli nei panni del famoso ladro.

Mentre la sua compagna e complice Eva Kant è interpretata da Miriam Leone, invece l’ispettore Ginko da Valerio Mastandrea. Doveva uscire nei cinema il 31 dicembre, ma è stato rimandato a causa del Covid, la nuova data di uscita è ancora sconosciuta.

The Batman

Atteso nelle sale il 4 marzo 2022, il film di Matt Reeves riporterà l’uomo pipistrello al cinema con protagonista Robert Pattinson.

Ambientato durante il secondo anno di attività di Batman. Un thriller psicologico, con un conflitto tra il Batman di Pattinson e l’enigmista di Paul Dano. Il resto del cast è composto da Jeffrey Wright, Zoe Kravitz e Colin Farrell.

007 No Time To Die

Il film più atteso, ma che ha subito più rinvii negli ultimi mesi. Il 25° capitolo della saga più famosa della storia con Daniel Craig.

Il protagonista è aiutato da un agente della Cia, interpretato da Ana de Armas ed è sulle tracce di uno scienziato rapito. Rami Malek interpreta il suo nemico, un terrorista che sta ingegnando un piano distruttivo che descrive solo come “rendere il mondo un posto migliore”.
La colonna sonora del film, è l’omonimo successo della cantante statunitense Billie Eilish, No time to Die pubblicato il 14 febbraio 2020.

Dune

Un film molto atteso dal pubblico, Dune, di Dennis Villeneuve si basa sull’omonimo lavoro letterario. Un’epica storia interstellare, molto amata dai fan della fantascienza. Un grande cast con Timothé Chalamet, Oscar Isaac, Josh Brolin, Jason Momoa e molti altri.

Freaks Out

Il regista Gabriele Mainetti, porta sullo schermo un gruppo di circensi abbandonati a loro stessi e considerati fenomeni da baraccone dopo la morte del loro padre putativo Israel, il proprietario del circo. Ambientato nella Roma del 1943, i protagonisti proveranno a scappare da una città occupata dai nazisti. Nel cast Giorgio Tirabassi, Claudio Santamaria, Pietro Castellitto, Aurora Giovinazzo.

Top Gun: Maverick

Tom Cruise dopo 34 anni ritorna nei panni di Pitt “Maverick”. Mitchell, aviatore della Marina militare americana divenuto ora istruttore.
Alla regia, dopo la morte di Tony Scott, troviamo Joseph Kosinski. Il film è atteso nelle sale il 2 luglio.

Matrix 4

18 anni dopo la fine della trilogia di Matrix, Keanu Reeves torna nei panni di Neo in un nuovo capitolo della saga delle sorelle Wachowski, mentre alla regia tornerà la sola Lana Wachowski.

La Trama del film, girato a Berlino e San Francisco, è top secret. L’uscita è fissata per il 22 dicembre.

Le altre novità in arrivo

E se questi, tra i maggiori titoli, non fossero abbastanza, ci sarà Emily Blunt in “A Quiet Place 2” e in una nuova avventura con Dwayne Johnson in “Jungle Cruise”, Godzilla vs King Kong, Free Guy con Ryan Reynolds, “West Side Story” 50 anni dopo al cinema con la regia di Steven Spielberg, un film su Elvis Presley con Tom Hanks, il nuovo Space Jam con Lebron James e molto molto altro!

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.