Bari, insegnante arrestata per “atti sessuali con minori”

docente-arrestata

Il Comando provinciale di Bari ha arrestato un’insegnante di 45 anni per pornografia minorile e corruzione di minorenni 

Sono stati i genitori di alcuni ragazzi coinvolti nella tragica vicenda ad aver allertato le competenti autorità. Lo strano comportamento adottato da questi minorenni sui social a portato ad una serrata indagine che ha portato all’arresto, in queste ore, di un’insegnante pugliese attualmente impiegata in una scuola elementare del Nord Italia. L’ordinanza è stata emessa dal GIP (Giudice per le Indagini Preliminari) di Bari

L’arresto è avvenuto per “atti sessuali con minori”. La professoressa, dietro il nickname “Zia Martina“, ha adescato dei minorenni in chat e con alcuni di loro ha avuto rapporti sessuali in un B&B pugliese. 

Nel provvedimento cautelare, alla 45enne è stato contestata la produzione di materiale pornografico, con la ripresa di atti sessuali con un minorenne. 

I carabinieri hanno informato che la colpevolezza della donna “dovrà essere accertata nel corso del processo di rito. A seguito della notifica della misura cautelare, è stata sottoposta agli arresti domiciliari presso il comune di domicilio“.