“La fattoria degli animali”: il prossimo film sarà diretto da Andy Serkis

la fattoria degli animali

Il prossimo film basato sul racconto “La fattoria degli animali” di George Orwell, sarà diretto da Andy Serkis

Andy Serkis, insieme alle società britannica di effetti speciali digitali e di post produzione Cinesite e Aniverture, ha intenzione di realizzare una nuova versione, animata, de “La fattoria degli animali“, romanzo di George Orwell pubblicato nel 1945. Come riferito dal sito online Deadline Hollywood Serkis sarà il regista della pellicola animata, che dovrebbe essere poi visibile direttamente su Netflix

Il regista e attore britannico (ha interpretato Gollum/Sméagol, King Kong e la scimmia intelligente Cesare) ha diretto grandi successi al botteghino come Venom – La furia di Carnage

“La fattoria degli animali”

Andy Serkis ha il compito di riportare a nuova vita la satira e l’accusa politico-sociale che ha portato Orwell, pseudonimo di Eric Arthur Blair, a realizzare un’opera letteraria unica nel suo genere, un atto di accusa nei confronti di Stalin e dello stalinismo a causa delle esperienze maturate dall’autore durante la Guerra Civile Spagnola (17 luglio 1936 – 1º aprile 1939). Un conflitto durante il quale il socialdemocratico George Orwell vide con i suoi occhi la brutalità dei sovietici nell’annientare qualsiasi opposizione o voce contraria alle direttive di Stalin.

Orwell, gli animali e il proletariato

Nella prefazione, George Orwell ha così descritto come sia nato questa incredibile satira del comunismo e della dittatura stalinista:

Ho visto un ragazzino, forse di dieci anni, che guidava un enorme cavallo da tiro lungo uno stretto sentiero, frustandolo ogni volta che cercava di girare. Mi ha colpito il fatto che se solo questi animali prendessero coscienza della loro forza non potremmo avere alcun potere su di loro e che gli uomini sfruttano gli animali più o meno allo stesso modo in cui i ricchi sfruttano il proletariato“. 

Gli animali si trovano, dopo aver cacciato il fattore incapace e malvagio, a governare una fattoria inglese. In teoria, in “La fattoria degli animali” tutte le bestie sono uguali ma i maiali, in primis Napoleon, sono più uguali degli altri animali.

Il resto è tutto da scoprire in un’opera che osserva e traduce l’animo umano come pochi altri.