La nuova pizza

Nuova pizza

La novità che nasce dalla tradizione o dall’inclusione

Da un lato Gino Sorbillo, proveniente da una delle famiglie di pizzaioli più antiche di Napoli, che sperimenta la pizza più odiata al mondo dai napoletani: la pizza con l’ananas. Dall’altro lato la nuova moda delle pizzerie che ricercano la novità in un ritorno alla tradizione, ossia reinserendo nei menu la pizza nel rutiello.  

Un ruoto d’amore

La parola “rutiello” si riferisce al ruoto, ossia la teglia da forno di alluminio o di rame generalmente di forma rotonda, utilizzato per cucinare la pizza in casa. La pizza nel “rutiello” ha un odore diverso: quello delle mani di nonna che lavora il panetto con cura e ci mette dentro tutto l’amore del mondo.

Oggi è diventato sempre più frequente trovarla nei menu delle pizzerie come una variante della pizza napoletana, raggiungendo così la “novità” nella ricerca della tradizione e del profumo di genuinità.

La nuova pizza con l’ananas

Gino Sorbillo lancia una provocazione inserendo nel menu la pizza più odiata dai napoletani. Da un lato, potrebbe essere vista come una strategia per far parlare di sé, aumentando anche la fama del suo nome già tanto ambito; dall’altro però, va a toccare un tasto ben più sensibile della semplice aggiunta di un nuovo ingrediente.

Modificare la propria tradizione mediante l’unione con il diverso, infatti, non è di certo un qualcosa che va ad intaccare le proprie radici, anzi, è una possibilità in più di conoscere ciò che era stato tanto criticato, grazie all’inclusione di altre usanze nella nostra.

Non è forse il carattere del popolo napoletano emblema dell’accoglienza e dell’ospitalità? E allora perché definire un’eresia un gesto così inclusivo? Esso dovrebbe essere guardato come un abbattimento delle barriere, prime fra tutte quelle del pregiudizio.

Ai napoletani non piacerà mai la pizza con l’ananas, o almeno non lo ammetteranno, ma i popoli hanno bisogno di fondersi, mischiarsi, influenzarsi, conoscersi e accettarsi… l’accettazione della pizza con l’ananas da parte di una delle pizzerie napoletane più famose è solo una piccola “miccia“, in grado però di scatenare una vera e propria rivoluzione culinaria.

Print Friendly, PDF & Email
Ambasciator