L’Abate di Montevergine con l’ACI per una “mobilità responsabile”

Conferita a Don Guariglia, Abate di Montevergine, l’associazione onoraria all’ACI.

Antonio Coppola, Presidente dell’ACI Campania, ha inteso rendere omaggio all’impegno dell’Abate di Montevergine conferendogli l’associazione onoraria all’ACI.

“In questo periodo di paura e incertezze sul futuro, il conforto dell’anima da parte di uomini inclini alla solidarietà ed alla cura dello spirito, come Don Riccardo Luca Guariglia, è stato di fondamentale aiuto. Da esso è, infatti, dipesa la salvezza di chi ha gravemente patito le conseguenze della pandemia che stiamo vivendo da oltre un anno“.

Nel corso dell’incontro, entrambi hanno, altresì, manifestato la volontà di assecondare la ripartenza in sicurezza del Paese. La promozione di comportamenti solidali, rispettosi delle regole e in difesa della vita. Questo obiettivo potrà essere perseguito attraverso la realizzazione di congiunte attività ed iniziative di sensibilizzazione da rivolgere soprattutto ai giovani.

Il primo segno di intesa è stata l’adesione di Don Guariglia al “Club dei tifosi della legalità”, la campagna di sensibilizzazione dell’ACI, sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica. Senza dimenticare la benedizione di Papa Francesco, volta a valorizzare la cultura della “mobilità responsabile”.

Tale iniziativa, coniuga il diritto alla mobilità, sancito dalla Costituzione, con il primario diritto alla vita, in termini di sicurezza stradale e rispetto dell’ambiente.

Al “Club” hanno già assicurato il loro sostegno, in qualità di testimonial, prestigiosi esponenti delle istituzioni e della società civile, nonché eminenti autorità militari e religiose.

Ufficio Stampa ACN: Ezio Tavolarelli Tel.081.725.38.14

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.