Lavoro, dati incoraggianti nel 2021: sale l’occupazione

Lavoro

L’Istat ha pubblicato i dati sul lavoro del terzo trimestre 2021: aumentano di 121 mila gli occupati (+0,5%) rispetto al trimestre precedente, e di 505 mila le unità (+2,2%) rispetto al terzo trimestre del 2020

Arrivano segnali incoraggianti dal mercato del lavoro. Nonostante le difficoltà dovute alla crisi globale da Covid-19, nel terzo trimestre 2021 l‘Istat ha registrato un aumento di 121 mila occupati (+0,5%) rispetto al trimestre precedente, e un aumento di 505 mila unità (+2,2%) rispetto al terzo trimestre del 2020. Inoltre, il tasso di occupazione sale al 58,4% mentre il tasso di disoccupazione scende al 9,2%.

Secondo i dati pubblicati, gli occupati a termine crescono e superano quota tre milioni: 3.003.000. Il Rapporto Istat sul mercato del lavoro, mostra come nel terzo trimestre 2021 si sia registrato un aumento del 2,3% sul trimestre precedente e del 13,1% sullo stesso trimestre del 2020.

Gli occupati totali sono invece 22.919.000 (+0,5% sul trimestre precedente, +2,2% sullo stesso periodo del 2020) mentre i dipendenti sono 17.978.000 in aumento dello 0,9% su base congiunturale e del 3,3% su base tendenziale. Gli indipendenti sono ancora in calo a 4.942.000