Ucraina, Lavrov shock: “Adolf Hitler ebreo come Zelensky”. La rabbia di Israele

Lavrov shock, Hitler ebreo come il Presidente dell'Ucraina

A “Zona Bianca”, programma in onda su Rete 4, il politico russo Lavrov ha rilasciato un’intervista in più punti molto discutibile: sconcerto per il paragone tra Hitler e Zelensky

La recente intervista che il politico russo Sergej Lavrov ha rilasciato al programma Zona Bianca, in onda su Rete 4, ha suscitato molte polemiche soprattutto per alcune affermazioni estemporanee da parte del Ministro degli Affari Esteri della Russia. Un’occasione sprecata, da parte di Lavrov, visto che questa intervista, della durata di mezz’ora, è stata la prima rilasciata ad un’emittente occidentale da quando è iniziata la guerra in Ucraina

Mai più minacce dall’Ucraina

Lavrov non ha nascosto la sua sorpresa per il fermo sostegno che l’Italia sta fornendo all’Ucraina: 

Mi ha sorpreso la posizione dell’Italia, in prima fila tra chi promuove sanzioni anti-russe. Pensavo sapesse distinguere il nero dal bianco”. 

Secondo il ministro, ormai agli Esteri dal 9 marzo 2004, l’obiettivo cardine del suo paese per l’Ucraina non consiste nell’allontanare dalla carica il Presidente Volodymyr Zelensky, ma che dalla nazione sorella slava “non vengano più minacce [neonaziste] per la Russia“. 

Hitler ebreo come Zelensky

Che il presidente [ucraino] sia ebreo non ha nessun significato. Secondo me anche Hitler aveva origini ebraiche“. 

Una frase che ha provocato fortissime proteste da parte di tutto il mondo, in particolare da Israele, che ha convocato l’ambasciatore russo per spiegazioni. 

La leggenda nera che Adolf Hitler avesse parziali origini ebraiche parte da molto lontano: con un articolo del quotidiano londinese Daily Mirror, del 14 ottobre 1933, nel quale era riportata l’immagine di una lapide funeraria presente in un cimitero ebraico di Bucarest (Romania). Recava nell’iscrizione il nome di un certo Adolf Hitler. 

Durante la II Guerra Mondiale un soldato sovietico, Semjon Hitler, si ricoprì di gloria guadagnando  una “medaglia al Valore militare” per le azioni compiute contro i nazisti. 

Nessuna prova, comunque, accerta che Hitler fosse ebreo e il tentativo russo di accusare Kiev di essere sotto il controllo dei neonazisti è assurda e priva di prove reali.