Napoli, ecco Lib(b)ra: il festival della rete di Librerie Indipendenti in Relazione

Lib(b)ra

Il 6, 7 e 8 maggio a Napoli, tra il complesso de Le Scalze e lo Scugnizzo liberato, si terrà la prima edizione di Lib(b)ra, il festival di L.I.Re, la rete di Librerie Indipendenti in Relazione

Tra il complesso di San Giuseppe delle Scalze a Pontecorvo e lo Scugnizzo liberato, si terrà a Napoli la prima edizione di Lib(b)ra, il festival di L.I.Re, la rete di Librerie Indipendenti in Relazione.

L.I.Re. è la rete di Librerie Indipendenti in Relazione nata a Napoli nel 2019 dalla collaborazione della
libreria Dante & Descartes con la libreria Librido, la libreria Tamu e Perditempo – libri, vini e vinili.

Quest’anno L.I.Re. presenterà la prima edizione del festival Lib(b)ra fortemente voluto ed atteso non solo dal circuito librario napoletano ma anche dai lettori che non vedono l’ora di potersi addentrare tra le proposte di incontri, laboratori e riflessioni sul “mondo libro”.

Ma perché proprio un festival? A rispondere sono proprio le librerie coinvolte ed i librai che da anni portano avanti una vera e propria “resistenza” sul territorio attraverso la promozione della lettura.

Lib(b)ra nasce perché vogliamo spazio. Vogliamo, in questo spazio, una cornice che tenga insieme il desiderio di condivisione e il bisogno di ritornare a incontrarci a partire dai libri. In un mondo che ci vuole sempre più atomi e meno organismi, per noi librai e libraie indipendenti l’unico modo per resistere alla distorsione del mercato, alla grande distribuzione, all’e-commerce e all’appiattimento dell’offerta culturale sta nel curare e stringere le preziose alleanze tra realtà indipendenti. É da queste alleanze, dal mettere insieme reti ed energie collettive, che ha preso vita l’idea del festival lib(b)ra.

L.I.Re.

Per rispettare lo spirito per il quale è nato Lib(b)ra, esso sarà ad ingresso gratuito salvo una quota libera per i laboratori previsti come attività per i “piccoli lettori”.

Nello specifico Lib(b)ra vedrà la presentazione di “titoli dei più noti gruppi editoriali, ma soprattutto le uscite di medie e piccole case editrici indipendenti che stimolano la riflessione e il pensiero critico”.

Oltre ad incontri con autori e autrici, presentazioni di libri e riviste letterarie, a Lib(b)ra vi sarà poi l’apporto di musica live, di tavoli tematici e laboratori nonché reading per un programma completo, dinamico che renda omaggio al “fluire” di idee, progetti a consolidamento di una rete che ha volontà di ampliarne le maglie.

Il programma di Lib(b)ra

6 MAGGIO 2022

ore 17 Le Scalze
APERTURA FESTIVAL E SALUTI

ore 17.15 Le Scalze
L’AZZARDO
di Igor Esposito e Peppino Mazzotta (Rizzoli)
[reading]

ore 18 Le Scalze
NIENTE DI VERO
di Veronica Raimo (Einaudi)
con l’autrice, Giulia Caminito e Claudia Durastanti
[incontri]

ore 19:30 Le Scalze
LA SERA, IL GIORNO E LA NOTTE
di Octavia E. Butler (Sur)
con la traduttrice Veronica Raimo e Tiziana Terranova
[incontri]

ore 21.30 Le Scalze
MEZZOPALCO
spoken music
con Zoopalco
[reading, musica]

7 MAGGIO 2022

ore 10-18 Le Scalze
KIRIGAMI & POP UP – un libro tridimensionale
con Libri Finti Clandestini
max 12 partecipanti
quota di partecipazione: 20 euro
per info e iscrizioni: librerieindipendenti.napoli@gmail.com
[workshop]

ore 11 Le Scalze
RACCONTI IN VALIGIA: ARTEBAMBINI E KAMISHIBAI
a cura di Raffaella Lavanga
dai 2 ai 5 anni
[bambinǝ]

ore 12 Le Scalze
ARCIPELAGO FABRIZIA RAMONDINO
con Mirella Armiero, Alessio Forgione, Paola Nitido e Pietro Savastio
[incontri]

ore 13 Scalze
MINDFUL KITCHEN
di Paola Iaccarino e Marina Mosca (Damiani)
Incontro con le autrici e degustazione di cucina mindful
a cura del Centro di Alimentazione Consapevole di Napoli
[incontri]

ore 16 Le Scalze
IL LAVORO NELLA FILIERA DEL LIBRO. EDITORI E LIBRERIE A CONFRONTO
con Redacta
[incontri]

ore 18 Scalze
GIORNI FELICI
di Zuzu (Coconino)
con l’autrice e Miguel Angel Valdivia
[incontri]

ore 19.30 Le Scalze
MEDUSA. STORIE DALLA FINE DEL MONDO (PER COME LO CONOSCIAMO)
di Matteo De Giuli e Nicolò Porcelluzzi (Nero)
con gli autori e Claudia Durastanti
[incontri]

ore 21 Le Scalze
ALTROVE (Nautilus)
Presentazione della rivista con Antonello Colimberti, Simone Capozzi e Gennaro Ascione
[incontri]

ore 22 Scugnizzo Liberato
THE TURCO’S live
STEREOREBUS live
[musica]

8 MAGGIO 2022

ore 10-18 Scugnizzo Liberato
IMMAGINI DI QUARTIERE: UN LABORATORIO DI SERIGRAFIA
con Keita Nakasone (Matrici Aperte)
max 10 partecipanti
contributo consigliato: 15 euro
Per info e iscrizioni: librerieindipendenti.napoli@gmail.com
[workshop]

ore 10-17 Le Scalze
FARE LE COPERTINE: LABORATORIO DI GRAFICA EDITORIALE
con greg olla (Tamu edizioni) e Arianna Świat (Scuola Open Source)
max 12 partecipanti, 16-∞ anni, qualsiasi tipo di esperienza
contributo libero
Per info e iscrizioni: librerieindipendenti.napoli@gmail.com
[workshop]

ore 11 Le Scalze
STORIE NELLA STORIA
Presentazione della collana edizioni Settenove
con Anna Chiaiese, Caterina Di Paolo e Elisabetta Serafini
[Incontro per insegnanti, educatori-trici e genitori]

ore 12 Le Scalze
I RAGAZZI DEL ‘22
Letture di Giovanni Ludeno
Musiche di Ciro Riccardi
[reading, musica]

ore 14 Le Scalze
LA DIETA A COLORI
con Paola Iaccarino Idelson e Marina Mosca
Degustazione a cura del Centro di Alimentazione Consapevole di Napoli

ore 16 Le Scalze
PULCINELLA, ARLECCHINO E LA CITTÀ FANTASTICA
di e con Angela Dionisia Severino e Paola Maria Cacace
[teatro]

ore 17 Le Scalze
LA POTENZA FEMMINISTA
di Veronica Gago (Capovolte)
con l’autrice e Francesca De Rosa
[incontri]

ore 18.30 Le Scalze
L’EDITORE PRESUNTUOSO
di Sandro Ferri (E/O)
con l’autore ed editore e Maurizio Braucci
[incontri]

ore 20 Le Scalze
ARABPOP N.2 / FUTURO (Tamu)
Presentazione del nuovo numero della rivista con Olga Solombrino e Giulia Beatrice Filpi
[incontri]

ore 22 Le Scalze
Sonorizzazioni
a cura di ARABPOP e NADIR
[musica]

Un programma vasto, complesso e vivace nel quale tantissimi potranno sentirsi “a casa” in un periodo in cui sempre di più si tende alla “chiusura” nei propri confini, mentali quanto fisici, pubblici quanto privati.

Occasione assai ghiotta poi per tutti coloro che trepidanti hanno letto la scrittura ironica e pungente di Veronica Raimo che, con il suo “Niente di vero”, è stata selezionata nella dozzina del Premio Strega 2022.

Perché dunque partecipare e sostenere Lib(b)ra? Perché come detto dai librai ed editori di Tamu “ne abbiamo desiderio quanto bisogno, perché per noi i libri sono occasioni per incontrarci, ma anche finestre sulla realtà, lame per affilare lo sguardo sul mondo.”

Ambasciator