Linea 6 metropolitana di Napoli: concorso in arrivo per macchinisti e capistazione

linea 6

Bandito il nuovo concorso per capostazione e macchinista della metropolitana Linea 6 di Napoli. L’Anm cerca 21 figure professionali

L’Anm (Azienda napoletana mobilità) ha appena bandito un nuovo concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di 21 figure professionali, tra cui 12 macchinisti e 9 capistazione per la Linea 6 della metropolitana di Napoli. La tratta dovrebbe tornare operativa a giugno, con la riapertura dei collegamenti tra Fuorigrotta e la Riviera di Chiaia.

L’iter prevede l’inoltro della domanda per via esclusivamente telematica, entro le ore 12:00 del 27 aprile 2022, utilizzando i canali ufficiali messi a disposizione sul sito dell’Anm, a questo indirizzo. I nuovi assunti entreranno immediatamente in servizio sui convogli della metropolitana. È previsto un periodo di prova di 6 mesi e una retribuzione all’ingresso di circa 1.550 euro netti al mese per i macchinisti e 1.800 per i capistazione, a cui vanno aggiunti festivi, notturni e indennità varie. Per i macchinisti è previsto l’inquadramento al parametro 153 del CCNL autoferrotranvieri, mentre per i capistazione il parametro previsto è il 193.

I requisiti

Per quanto riguarda la figura di macchinista, sono richiesti i requisiti di base (cittadinanza e assenza di condanne ostative), il diploma superiore o titolo equivalente, la patente di guida B e almeno 12 mesi di esperienza pregressa in società che si occupano di trasporto pubblico locale o ferroviario. Inoltre, è necessario essere in possesso dell’abilitazione dell’Ustif o di quella utile a condurre i treni di altre compagnie ferroviarie.

Per la mansione di capostazione bisogna presentare il certificato di idoneità rilasciato dall’Ustif (ai sensi del D.M. 4 agosto 1998, n. 513). In caso di mancata acquisizione di questo titolo, è possibile far valere la Certificazione di abilitazione alla gestione della circolazione, ottenuta a seguito dello svolgimento della mansione di Dirigente Movimento Locale o Dirigente Centrale Operativo presso il gestore di una delle reti ferroviarie italiane.

Le prove

Da quanto si apprende, gli esami consisteranno in una prova scritta e una orale. La prima tratterà argomenti tecnico-professionali, la seconda sarà costituita da un colloquio individuale. Per superare la selezione bisognerà ottenere un punteggio pari o superiore a 18 su 30 per la prova scritta e a 24 su 40 quella orale.

Per partecipare è necessario effettuare il versamento della tassa di partecipazione non rimborsabile a favore dell’Anm, il cui importo è pari a 10,00 euro. Per conoscere in dettaglio i requisiti e le modalità di iscrizione e di partecipazione al concorso è possibile consultare il sito ufficiale dell’Anm, dove in seguito verranno indicate date e luoghi di svolgimento delle prove.

Ambasciator