Marracash è tornato: “Noi, loro gli altri” e c’è anche Elodie

Marracash

A due anni da “Persona” Marracash è tornato. Il nuovo lavoro si intitola “Noi, loro gli altri” e si presenta con una trilogia di copertine, in una delle quali c’è anche la sua ex Elodie

Che un nuovo disco fosse in arrivo era nell’aria, che Marracash lo annunciasse a sorpresa con un post su Instagram, a due giorni esatti dall’uscita, un po’ meno. In un’intervista, rilasciata per la nota rivista Rolling Stone, il rapper della Barona ha annunciato il suo ultimo lavoro, “Noi, loro gli altri” che si presenta al pubblico con una una trilogia di copertine, in una delle quali c’è anche la sua ex Elodie. 

L’album comprende 14 tracce in cui l’artista non racconta solo se stesso ma “tutti noi”, senza sconti per nessuno. “Noi” sarà proprio la main cover disponibile in tutti i formati (CD e Vinile), mentre sarà possibile acquistare l’album con le cover “Loro” e “Gli altri” nella sola versione Vinile in edizione limitata.

Tre le collaborazioni importanti nel disco: Guè Pequeno, Calcutta e Blanco, nuova giovane promessa dell’urban pop.

Nell’intervista a Rolling Stone, il rapper racconta il concept del nuovo album, descrivendolo come un’indagine tagliente della realtà, quella che lui conosce e vede attraverso la lente delle sue differenti sfaccettature. C’è quindi il Marracash poeta, lo spaccone, l’introverso, l’intrattenitore e così via. E poi c’è Milano, la sua Milano, le sue passioni, l’Italia, l’attualità e la sua storia, rapportata a quella degli altri, raccontata da chi lo conosce.

Di lui e del suo nuovo progetto Elodie dice di essere molto emozionata:

“Oltre a volergli bene come persona, lo stimo come artista. Il suo processo creativo e incredibile” e poi, con riferimento alla loro storia d’amore ormai finita aggiunge: “Ad alcuni brani sono particolarmente legata, perché contengono parecchio del periodo che abbiamo vissuto insieme, e mi riempie il cuore poterne essere stata parte”.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.