Uragano Meghan Markle: tutta la verità

meghan-markle

Meghan Markle e l’incubo di quella che sembrava una favola

L’intervista con Oprah Winfrey

Meghan Markle: “mio marito Harry mi ha salvato la vita, ma è fondamentale voler essere salvati”
Sono queste le ultime parole pronunciate dalla duchessa di Sussex al termine della lunga intervista a cui si sono sottoposti i due (ormai) ex reali. Ad intervistarli è stata la conduttrice televisiva Oprah Winfrey, che ha posto tutte le domande che ci sono venute in mente dopo questa tortuosa faccenda.
L’intervista, che in certi momenti ha assunto le sembianze di un vero e proprio interrogatorio, ha toccato degli argomenti molto importanti e pericolosi; soprattutto per la reputazione della famiglia reale
Meghan, infatti, non a tutte le domande ci ha dato una risposta chiara; molto spesso non ha fatto nomi e ha cercato di filtrare le sue spiegazioni. Ma l’arrendevolezza non è di certo l’aggettivo giusto che descrive Oprah, la quale, a suo modo, è riuscita comunque a farci avere un quadro chiaro della storia: Meghan Markle, americana, ex attrice, donna libera ed indipendente, proveniente da una razza mista (dettaglio che forse interessa più alla famiglia reale che a noi), non è mai piaciuta a nessuno e solo ora scopriamo il perché.

I veri rapporti tra Meghan Markle e Kate Middleton. La storia sul loro presunto litigio

Meghan è subito molto chiara all’inizio dell’intervista: non ha nessuna intenzione di infangare il nome della cognata, di cui ci ha parlato bene; ma fino ad un certo punto. Il punto di rottura, spiega Meghan, è nato quando sui giornali è apparsa la notizia di un presunto litigio tra le due cognate, prima delle nozze della duchessa. La ragione? Un motivo futile come quello della scelta degli abiti per le damigelle. Gli stessi giornali riportano che sia stata Meghan a far scoppiare in lacrime Kate, mettendola sempre di più in cattiva luce.
Ma dopo anni, Meghan ci svela il retroscena: non sa perché i giornali abbiano riportato una storia che è andata esattamente al contrario.
È stata Kate a farla piangere, ma il motivo non lo sappiamo; dato che la duchessa stessa preferisce non rivelarlo, affermando con un sorriso (che in verità ci ha convinto ben poco) che la questione si è risolta tempo fa con le scuse della cognata. 


Ma la domanda che ci siamo posti noi e Oprah è questa: perché i giornali allora stravolgono le verità e infangano sempre Meghan e non Kate? Eccone un esempio: quando Kate in gravidanza aveva sempre la mano che accarezzava il suo pancione, veniva descritta dai giornali come una scena di estrema dolcezza; ma se invece lo fa Meghan, non ha lo stesso effetto
La duchessa non sa come rispondere al divertimento dei giornali a volerla dipingere per come non è; ma ci dice questo: “se amate Kate non dovete per forza odiarmi e se amate me, non dovete infangare lei”.

Razzismo e suicidio: dietro i sorrisi di Meghan c’era la voglia di morire 

E adesso arriviamo alla rivelazione più scioccante che ha fatto Meghan. La duchessa confessa di non essersi sentita quasi mai protetta dalla famiglia reale, ma di aver vissuto in una trappola, senza poter fare nulla per lungo tempo. Era importante, ci spiega, prestare attenzione a cosa la gente (e soprattutto i tabloid inglesi) diceva sui membri della famiglia reale; e quindi, se c’erano voci scandalose su Meghan, ecco che non la facevano uscire più di casa per mesi, non la facevano parlare con nessuno e le privavano di fare qualunque cosa per farla scomparire per un po’. 

Meghan è addirittura arrivata a pensare al suicidio: dopo la visita in Australia nel 2018; ma ci dice (e lo sottolinea più volte fino alla fine dell’intervista) che la cosa più coraggiosa da fare in questi momenti è riuscire a chiedere aiuto. E lei ha provato a farlo rivolgendosi all’Istituzione, solo che non l’è stato concesso proprio per salvaguardare l’Istituzione stessa.
Era il periodo anche della sua prima gravidanza e la famiglia reale; senza ancora conoscere il sesso del bambino, né il suo nome, aveva già deciso, non seguendo il protocollo, che non gli sarebbe stato conferito il titolo di principe, né avrebbe ricevuto protezione.  
A questo punto della conversazione, Oprah ha forse già capito che quella che sembra una decisione apparentemente inspiegabile, ha in verità una ragione ben chiara: infatti alcuni membri della famiglia reale, che dopo questa rivelazione sicuramente non sarà più guardata allo stesso modo, cominciavano già a ragionare sul fatto che la pelle del futuro principe sarebbe stata troppo scura per ottenere un titolo così importante. Ma di quali membri si tratta? Meghan non ce lo rivela e dice: “sarebbe veramente troppo dannoso se si venisse a sapere”. 

Megxit: il duca e la duchessa di Sussex hanno agito alle spalle della regina?

A metà intervista, ecco arrivare anche Harry. Affiatati e innamorati, annunciano, per la prima volta a tutto il mondo, che aspettano una bambina, dopo il primo figlio Archie. Questo, certamente, è stato l’unico momento di gioia durante la conversazione, visto che dopo hanno affermato di aver vissuto un vero e proprio disagio mentale prima di andarsene.
A proposito di questo, Oprah ha chiesto ad Harry: “avete agito alle spalle della regina?” Il duca conferma di non averlo fatto; anzi, ribadisce che ne avevano discusso per due anni e poi hanno scelto di stabilirsi proprio in Canada, Stato membro del Commonwealth, con l’intenzione di continuare a servire la regina.

Ma la parte ancora più spiacevole arriva adesso: questa scelta ha comportato, a loro discapito, la decisione da parte della famiglia reale di togliere ad entrambi le scorte di sicurezza, mettendoli in grave pericolo, che li ha costretti a trasferirsi a Los Angeles sotto la protezione di Tyler Perry. La giustificazione a tutto questo? Non essendo più membri ufficiali al servizio della Corona, non si riteneva più necessario proteggerli

La vita di Meghan ed Harry con l’uscita dalla famiglia reale

Marito e moglie vivono in California da inizio marzo come due persone normali; con il piccolo Archie, la bimba in arrivo e i loro due cani. Sono rimasti in contatto con la regina, che rimane comunque la nonna di Harry; mentre ancora ostili sono i rapporti con il padre Carlo (che non risponde nemmeno alle sue chiamate) e con il fratello William, da cui si è momentaneamente allontanato. 
Le uniche notizie positive sono la fondazione della loro associazione benefica Archwell (il cui nome è chiaramente ispirato a quello del figlio); ma soprattutto, la loro uscita definitiva dalla famiglia reale proprio alla fine di questo mese. 

Oprah conclude l’intervista chiedendo a Meghan Markle: “quindi la storia con il suo principe ha ancora un lieto fine?” Meghan risponde che se adesso sono felici è sicuramente per merito di Harry, che le è stato di grande aiuto; ma è anche grazie alla sua volontà di farsi aiutare che le ha permesso di vivere quella favola d’amore, come ha sempre voluto.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.