Met Gala 2021 means TOP LOOK

met gala 2021

Il Met Gala 2021 torna finalmente in presenza e con esso i look da red carpet che ci fanno sognare

Uno strappo alla regola. Il Met Gala 2021 è andato in scena il 13 settembre (già il 14 in Italia), per ragioni legate alla pandemia. Storicamente invece, l’attesissimo evento newyorkese, si è sempre svolto la prima domenica di maggio.

La 73esima edizione del Gala torna finalmente sul red carpet, con il tema: American Independence. La mostra che aprirà i battenti il 15 settembre al Metropolitan Museum of Art è intitolata: In America a Lexicon of Fashion .

#What does American Fashion means to you

Lo slogan del Met Gala 2021 è stato proprio: What does American Fashion means to you?, la domanda posta ad ogni ospite che doveva commentare il proprio look.

Young designers are creative, fearless, they spend time together, and it is a hopeful sign.

Met gala represent the fact that New York is back […] People feel fearless.

Anna Wintour

Il discorso di Anna Wintour ha manifestato l’intento del fashion americano: la rinascita. Attraverso nuovi nomi e nuovi designer la moda americana vuole tornare alla ribalta. Peccato che di young designers se ne siano visti pochi sul red carpet, a partire dall’abito di Oscar de la Renta indossato da Anna.

Questo tema più “libero” rispetto agli anni precedenti, è stato realmente capito da tutti? Vediamo insieme gli outfit che hanno fatto centro…

Alexandria Ocasio-Cortez: la moda espressione di pensiero

Alexandria Ocasio-Cortez la politica statunitense ha creato dei rumors, sfoggiando questo al Met Gala 2021. Il chiaro messaggio sul suo vestito sostenibile è Tax the rich, beh quindi tutti quelli che sflivano accanto a te?

Barbie e Ken in Valentino Couture: ci piace!

Brooklyn Beckham e Nicola Peltz sono in modalità Barbie e Ken ,dobbiamo dire che l’idea funziona. Primo Met Gala per lei, quindi dolce e in preda all’entusiasmo ha scelto un abito di Piccioli per calarsi nella parte. E lui: “se lei è Barbie, io sono il sarò il suo Ken!”

Lil Nas e la triade Versace

Il look di Lil Nas per il Met Gala 2021 era composto non da uno, ma bensì da tre outfit firmati Versace. Il mantello color oro, che portava sopra l’armatura sempre dorata che nascondeva questa splendida tuta aderente. Il rapper statunitense sa bene come farsi notare, e chi se non lui dopo il lancio delle Satan Shoes (satan= con sangue umano nella suola).

Rihanna e Asap Rocky chiudono il Met Gala 2021

La coppia che fino a poco tempo fa, era tra le più “segrete” d’America, sempre troppo GIUSTI, ha chiuso il red carpet. Rispettivamente Riri in un abito Balenciaga, che Demna Gvasalia ha pensato con balze e volumi spropositati proprio come iperbole delle americanate glamour; Asap Rocky ha indossato un look creato appositamente da ERL, lui più in modalità divano e Netflix, e se non è americano questo.

Mani in alto! Jlo versione cowgirl

E se a qualcuno il riferimento al far west era sfuggito, ci ha pensato Jlo in Ralph Lauren. Figa da paura arrivando a cavallo avresti lasciato ancor di più tutti a bocca aperta.

Chi è chi? Ciao Kim

Kim Kardashian ha sfilato con Demna anche lui con volto coperto e rigorosamente in total black. Dall’uscita di Donda la regina delle Kardashian è diventata una delle ambassador preferite di Balenciaga. Il suo look ha stravolto le regole del Met Gala.

WOW

La supermodella e attrice Iman ha scelto per il Met Gala 2021, un look scenografico disegnato dal giovane designer Harris Reed, entusiasta di aver vestito una delle sue icone. Piume, sfarzo e color oro una combinazione che urla: USA.

Punto debole = Zoë Kravitz 

Zoë Kravitz e il suo naked dress di Yves Saint Laurent ieri sera ci hanno incantato. Anche se fuori tema, non era l’unica sicuramente, era impossibile non citarla, è troppo figa.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.