Gorbaciov, l’uomo dietro il politico

Gorbaciov

Michail Gorbaciov è morto ieri sera, a Mosca, all’età di 91 anni. Per conoscere meglio l’ultimo Segretario del PCUS la sua vita privata può essere di aiuto 

Il padre della perestrojka (ristrutturazione) e della glasnost’ (trasparenza) rimane ancora oggi una figura molto controversa della storia russa. Per alcuni ha portato la pace nel mondo con il “disgelo” e la fine della Guerra Fredda, per altri Gorbaciov rappresenta la causa principale della dissoluzione dell’URSS, un crollo del quale ancora oggi si sentono le conseguenze. 

In questo articolo si cercherà di conoscere meglio Michail Sergeevič Gorbačëv, Segretario Generale del Partito Comunista dell’Unione Sovietica dal 1985 al 1991 e Presidente dell’URSS dal 1988 alla fine dell’Impero Sovietico, tramite la sua vita privata.  

La voglia di Gorbaciov come segno di umiltà

Il segno più riconoscibile dello statista sovietico è stato certamente la sua voglia, un nevo vinoso presente sulla sua fronte sin dalla nascita. Avrebbe potuto facilmente operarsi ed eliminare questo tratto antiestetico ma Gorbačëv non ha mai voluto per umiltà. Secondo lui, i politici dovevano dare meno importanza alla propria persona e più valore alle idee e agli ideali.

La voglia di Gorbaciov
La voglia di Gorbaciov

Lotta ai superalcolici

Per tutta la sua vita ha avuto un’avversione per i superalcolici e, generalmente, beveva poco. Un’avversione che portò Gorbaciov a indire una vera e propria crociata contro l’eccessivo utilizzo di alcol in URSS. La campagna antialcol fu proclamata il 17 agosto del 1985, una lotta senza quartiere che portò ad un notevole calo delle entrate dell’erario dal settore alcolici (da 60 miliardi di rubli a 35) e alla fioritura del mercato nero e un notevole rafforzamento delle mafie locali.

Amore per la Natura

Gorbaciov nacque il 2 marzo 1931 nel villaggio di Privol’noe, quasi ai confini del Caucaso. Un rapporto con la Natura che è durato per tutta la vita, visto che adorava le passeggiate e i paesaggi naturali. Sin dalla sua iniziale militanza nel Partito Comunista Sovietico, Gorbačëv si è occupato di problemi agricoli, un aspetto che ha continuato ad interessarlo anche quando è giunto al vertice del potere. Nel gennaio del 1990, il Forum sull’Ambiente e lo Sviluppo fu ospitato a Mosca, un evento al quale hanno partecipato più di mille delegati provenienti da oltre 80 Paesi del mondo.

 

Ambasciator