A Napoli l’amore è ‘scumbinato’, ‘carnale’ e ‘over’

Napoli Amore

Quanti tipi di amore conosciamo? Napoli ne partorisce diversi

L’amore ‘scumbinato’, quello che tutti almeno una volta abbiamo provato nella vita, è l’amore fatto da continui tira e molla, litigi e riappacificazioni, scenate di gelosia e gesti plateali, quello che cantava il compianto artista Pino Daniele che è stato la colonna sonora di molte storie travagliate.

L’amore carnale, quello passionale, quello in cui la fisicità prende il sopravvento su ogni cosa. È quello focoso e peccaminoso, dove l’anima e il corpo bruciano insieme in un’unica melodia. Quello che arde continuamente, quello del proibito, per lei, lui, l’altro oltre il proprio compagno di vita, quello del tradimento del partner ma della fedeltà a sé stessi e a ciò che si ha voglia di trasmettere.

Le mille dimostrazioni che l’amore regala

A Napoli l’amore vissuto di sfuggita, travagliato, lascia un segno indelebile. La cornice è mozzafiato, il mare, il Vesuvio, le luci colorate, i profumi dei dolciumi. Anche i vezzeggiativi sono particolari: amò, tesò, cuore, vita, sono solo alcuni dei nomignoli che vengono utilizzati per descrivere il centro del proprio cuore.

Allora a Napoli l’amore diventa un tira e molla, un tripudio di colori, affermazioni forti, abbracci, sapori e odori. Qui in città tutto può succedere, si può intravedere un sorriso timido di una ragazza alla fermata del bus, un pezzo di cioccolato custodito gelosamente per regalarlo al proprio amato, un fiore preso dal fioraio di fiducia sotto casa contornato di palloncini con la scritta ‘I love you’.

Dai nonni ai vicini passando per i passanti, tutto è amore a Napoli

L’amore a Napoli è nonna Rosa e nonno Angelo che si tengono per mano da quarant’anni. È il ragazzino che aspetta la sua fidanzatina all’uscita da scuola ma è anche il nonno che accompagna la nipotina a scuola, il cane appena lavato dalla vicina di casa, il pane caldo del fornaio per le sue clienti affezionate, il sorriso della maestra all’ingresso della scuola, la vicina di casa che ti aspetta sull’uscio della porta con del caffè nero bollente.

Gli amanti a Napoli

A Napoli l’amore è celebrato in ogni angolo, nei gesti caritatevoli delle associazioni di beneficenza, nei baci rubati di due amanti che prima di tornare a casa si ritagliano un pranzo al ristorante e qualche ora di relax prima di rientrare nella triste routine giornaliera. Si, perché a Napoli si ama ma si tradisce pure, perché il napoletano è così spontaneo e verace che proprio non riesce a fermarsi davanti alle sue emozioni.

L’ammore overo non conosce frontiere

‘L’ammore overo’, senza limiti né confini, quello che ti unisce alla persona a cui si è destinati ma questo amore è anche quello sconfinato che proviamo per i figli, nipoti, genitori, nonni e amici. Si vive a 360° in tutte le sue accezioni, in tutte le sue peculiarità.

L’amore per cui siamo disposti a lasciare in mano la nostra vita. San Valentino per i napoletani è da festeggiare non solo con la propria amata ma con le persone care, l’amico, la sorella, il collega di lavoro. Trasmesso a tutti con una diversa intensità ma inclusivo di tutte quelle forme di affetto e rispetto che solo in pochi sanno scrutare e vivere.

L’amore a Napoli è bello perché vario

Le bancarelle con cioccolatini e peluche sono pronte ad accogliere file di innamorati, anche quelli dell’ultimo momento. I fiorai allestiti con rose rosse e tante altre specie di fiori, perché si sa, San Valentino è anche un po’ la loro festa, soprattutto per le vendite che riescono a fare in questo giorno particolare. L’amore a Napoli viene quasi sempre platealmente dichiarato con serenate, canzoni neomelodiche e fuochi d’artificio, applausi e calore delle persone del quartiere che fanno da cornice.

A Napoli San Valentino lo riscopriamo tutto l’anno, ogni giorno, perché l’amore è un sentimento che va coltivato e questa città ha tutta la cornice adatta per poterlo fare. Napoli è la città dove tutto è possibile, la metropoli del proibito. Per il napoletano però, oltre alla propria amata, ‘l’ammore overo’ è per la squadra della città, il mare, il Vesuvio e per la sfogliatella, rigorosamente calda e con zucchero a velo.

Print Friendly, PDF & Email
Ambasciator