La zona Champions è di nuovo vicina. NAPOLI – BOLOGNA 3-1

Napoli Bologna 8′, 76′ Insigne (N), 65′ Osimhen (N), 73′ Soriano (B)

Napoli Bologna allo stadio DIEGO ARMANDO MARADONA si gioca il posticipo della domenica sera della 26^ giornata del campionato di Serie A.

Gli azzurri, sesti in classifica con 44 punti e reduci dal rocambolesco pareggio per 3-3 ottenuto al Mapei Stadium contro il Sassuolo, cercano ad ogni costo il successo sul proprio campo contro un Bologna che ha perso a Cagliari nel turno infrasettimanale dopo quattro risultati utili consecutivi.

Queste le scelte di Gattuso: Ospina in porta; Ghoulam a sinistra al posto di Hysaj in una difesa completata da Di Lorenzo, Rrahmani e Koulibaly; il centrocampo con Fabian Ruiz e Demme; in avanti confermato  Mertens terminale offensivo, supportato alle spalle dal tridente Politano-Zielinski-Insigne.

I dubbi di Sinisa Mihajlovic

Alla vigilia qualche dubbio in attacco per Sinisa Mihajlovic, che poi decide di riproporre Palacio dal primo minuto al posto di Barrow.
L’altro ballottaggio è sulla destra, dove Skov Olsenè preferito a Orsolini.
Per il resto, le scelte cadono su Soriano e Sansone a completare il terzetto di trequartisti. A centrocampo è squalificato Schouten, c’è quindi Poli al fianco di Svanberg. In difesa la linea a quattro formata da De Silvestri, Danilo, Soumaoro, Mbaye davanti a Skorupski.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Ghoulam (22′ Hysaj); Fabian Ruiz, Demme; Politano, Zielinski (79′ Elmas), Insigne (79′ Mario Rui); Mertens (53′ Osimhen).
All. Gattuso.           

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo, Soumaoro, Mbaye (76′ Vignato); Svanberg (76′ Medel), Poli (58′ Dominguez); Skov Olsen (76′ Orsolini), Soriano, Sansone (65′ Barrow); Palacio. 
All. Mihajlovic.

Ammoniti: Koulibaly, Mario Rui

Napoli Bologna inizia con un minuto silenzio in ricordo di Mirko Pavinato, grande ed indimenticato capitano del Bologna nell’ultimo scudetto conquistato nel 1964

3′  Buona partenza del Bologna che prova prima a innescare Skov Olsen a destra e poi Palacio che è perfetto nel controllo e riesce a superare Di Lorenzo, poi perde l’equilibrio e gli azzurri recuperano.
5′ Napoli ad un soffio dal vantaggio: Fabian Ruiz intercetta un passaggio orizzontale di Mbaye e si dirige verso la porta, salta in dribbling Danilo ma poi tergiversa troppo nel tiro ed opta per l’assist centrale a Mertens che, però, viene anticipato da un grande recupero dello stesso Danilo.
6′ Risposta dei rossoblù: Palacio sterza e crossa al centro per Svanberg che prova il tiro al volo, mandandola ampiamente al lato.
8′ – Grande azione degli azzurri: Fabian dà in profondità a Zielinski che, perfetto nel tacco, favorisce il destro piazzato di Insigne poco oltre il limite dell’area: palla in rete e Napoli in vantaggio. SBLOCCA INSIGNE! 1-0.
11′ Napoli ancora in attacco, ma nel frattempo si registra un problemino per Zielinski che stringe i denti e continua.

16′ Il Bologna si fa pericoloso sugli sviluppi di una punizione: rimpallo in area, Mbaye, in buona posizione, non trova il guizzo per calciare in porta.
19′  Prova ad alzare il baricentro il Bologna, il Napoli è costretto nella propria metà campo.
20′  Pericolosi gli ospiti: mancino a giro da fuori area di Skov Olsen che sbatte sul palo e poi viene allontanato dalla difesa.
20′ Si fa male Ghoulam: forse per uno stiramento. Cambio obbligato per Gattuso: Ghoulam viene sostituito da Hysaj.
25′ Napoli alla ricerca del raddoppio: Insigne ci riprova quasi dalla stessa posizione del gol, ma questa volta Skorupski è prontissimo a deviare in angolo.

28′ – Il Bologna continua a fare una buona partita. Il Napoli si difende bene e diventa pericoloso ogni volta che si presenta sulla trequarti.
29′ Gli emiliani vogliono pareggiare: cross dalla destra e inserimento perfetto di Palacio che colpisce di testa a botta sicura e trova un grande Ospina che salva la propria porta. 
31′ – Ancora Bologna: Svanberg ci prova dalla lunga distanza, ma non colpisce bene e la palla finisce alta sulla traversa.
34′ Risponde il Napoli: buona progressione di Demme che premia l’inserimento in profondità di Politano che conclude in diagonale, ma la manda al lato. 
37′ Ancora un affondo per i padroni di casa: Politano punta Mbaye sulla destra, va sul fondo e prova il cross, ma il rimpallo con il difensore non gli è benevolo ed il Bologna  guadagna la rimessa.

40′ A cinque minuti dalla fine del primo tempo il Napoli è in vantaggio ed il Bologna non mostra segni di cedimento.
44′ Tenta e ritenta, il Bologna trova il gol con Palacio, ma la rete viene prontamente annullata per posizione di fuorigioco.
45′ Un minuto di recupero. Napoli aggressivo nel finale.
Finisce un gran bel primo tempo. Gara equilibrata e con vivaci capovolgimenti di fronte.

Secondo Tempo

Inizia la ripresa senza cambi.
47′ – Il Bologna ricomincia con tenacia: Palacio intercetta un rinvio di Ospina, ancora in possesso, e mette in rete: fallo fischiato e gol annullato.
48′ Pronta la risposta azzurra: Mertens prova il tiro al volo da posizione difficile, ma colpisce malissimo e la manda alta.
51′ Ancora Napoli: Di Lorenzo colpisce di testa il pallone in volo, ma la deviazione è troppo forte e la palla termina sul fondo. Primo ammonito della partita: Koulibaly, per un fallo tattico su Skov Olsen.
53′  Secondo cambio per Gattuso: esce Mertens, entra Osimhen.
54′ Bologna in pressing: Palacio stacca di testa, ma la conclusione è imprecisa.
57′ – Il Napoli si propone con un lancio in profondità ed innesca la corsa di Osimhen che viene fermato all’ultimo in calcio d’angolo.

58′  Primo cambio per Mihajlovic: fuori Poli, dentro Dominguez.
61′ Napoli in vantaggio di misura, ma partita vivace e ricca di emozioni.
64′ Nuova incursione dei partenopei: Insigne cerca il solito movimento con rientro e tiro, ma Soumaoro devia in angolo.
65′  Altro cambio per il Bologna: Barrow per Sansone.
66′ I padroni di casa sono inarrestabili: Osimhen  viene lanciato in velocità e prima batte nella corsa Danilo e poi trafigge Skorupski con un destro forte a incrociare RADDOPPIO DI OSIMHEN! 2-0.
68′ Occasionissima Napoli: Insigne appoggia a Osimhen che, solo davanti al portiere e con quasi tutto lo specchio libero, calcia clamorosamente al lato, negandosi la doppietta.
71′  Bella ripartenza del Napoli, ma Osimhen sbaglia la misura del lancio e spreca un’occasione davvero ghiotta.

73′ Bologna reattivo: Demme perde una brutta palla, gli avversari ne approfittano e arrivano al cross per Skov Olsen che, appena in equilibrio, riesce comunque nella sponda per il destro di Soriano che batte Ospina. ACCORCIA SORIANO. 2-1.
75′ I rossoblù tentano di pareggiare: Dominguez, dal limite, effettua un bel tiro a incrociare ma fuori misura.
76′ Triplo cambio per Mihajlovic: dentro Orsolini, Vignato e Medel, fuori Skov Olsen, Mbaye e Svanberg.
76′ – Il Napoli vuole chiudere la partita: Insigne vince il rimpallo con De Silvestri e, da fuori area, con un rasoterra preciso all’angolino, trafigge Skorupski . DOPPIETTA DI INSIGNE. 3-1.
79′  Proprio Insigne lascia il campo insieme a Zielinski: entrano Mario Rui ed Elmas.

83′ – Ripartenza veloce degli azzurri: Politano parte dalla sua metà campo e arriva fino al limite dell’area, poi tenta col sinistro dritto in porta, ma Skorupski la mette in angolo.
85′ – Ammonito anche Mario Rui che atterra in ritardo Vignato.
86′  Punizione per il Bologna: Barrow sulla palla, da posizione defilata, cerca direttamente la porta, ma Ospina è pronto a respingere sulla linea.
89′  Ultimi sforzi dei rossoblù, ma il Napoli padroneggia con sicurezza.
90′ Quattro minuti di recupero. Perso qualche secondo di troppo e il recupero si allunga ai cinque minuti totali.
Bologna pericoloso fino alla fine. Ospina non si fa sorprendere.
95’ FINISCE COSI’: NAPOLI-BOLOGNA 3-1.

Il Napoli si riporta vicino alla zona Champions

Accorcia a -2 dall’Atalanta (impegnata lunedì con l’Inter) ed ha ancora una partita da recuperare. Partita bella e avvincente, giocata a viso aperto da entrambe le formazioni e ricca di occasioni da gol.
Gattuso ed i suoi ragazzi ritrovano il sorriso, ma restano in silenzio stampa.

Per portare a casa i tre punti, il Mister calabrese ha optato per una mossa vincente nella ripresa, inserendo Osimhen e abbassando il baricentro della propria formazione e aprendo spazi nella metà campo offensiva.

Insigne e Osimhen, con tre magie, regalano una vittoria importantissima che rialza il morale della squadra dopo lo sconfortante pareggio rimediato col Sassuolo. Destano preoccupazione le condizioni di Ghoulam: si teme per il legamento crociato.

Sinisa Mihajlovic ha dichiarato: “Abbiamo giocato meglio noi, ci sono stati annullati due gol e abbiamo preso un palo: non meritavamo di perdere“.
Onore ai vinti.


stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.