“Nike Refurbished”: nuova vita “green” alle sneakers

Nike-refurbished

Nike da oggi il via a “Nike Refurbished“, il nuovo progetto dal minore impatto ambientale che ha l’intento di restituire nuova vita a Sneakers usate o leggermente difettate

Nike Refurbished è il nuovo progetto del colosso che significa: “Nuova vita, meno sprechi”; è questo il messaggio dell’ultima iniziativa “green” di Nike a sostegno di un’economia di tipo di circolare.

Il progetto “Nike refurbished” ha l’obiettivo di estendere la durata dei suoi prodotti, donando nuova vita a scarpe usate o leggermente difettate.

Le sneakers vengono valutate e riportate allo stato originario, per essere rivendute in store ad un prezzo più basso.

Sneakers Nike aderenti all’iniziativa

Le tipologie di sneakers selezionabili per l’iniziativa sono quelle “come nuove”: perfette o quasi, senza segni di usura o difetti; “leggermente usate”: in ottime condizioni, con leggeri difetti; o “difettate”: nessun segno di usura ma con leggeri difetti di fabbrica.

Per altro Nike non esclude a priori le sneakers in pessime condizioni, inserendole in iniziative benefiche o di recupero di materiali con Nike Grind.

Il processo Nike Refurbished

Ma vediamo nel dettaglio come si articola il processo.

Le sneakers rese entro il limite di 60 giorni previsto, vengono attentamente valutate per essere inserite nel programma, nel rispetto dei criteri di classificazione adottati.

Successivamente sottoposte al programma di refurbishing per essere riportate allo stato originario. Al termine del processo le scarpe vengono inserite in un box che ne indica provenienza e grado di valutazione iniziale; pronte per essere rivendute ad un prezzo più basso.

Il progetto è in fase di start up; al momento vi hanno aderito 15 grandi store della distribuzione negli Stati Uniti, ma già si prospetta una crescita significativa.

Nonostante l’attualità dell’argomento e le possibili ricadute in termini di marketing, oggettivamente l’iniziativa ribalta alcune logiche industriali e di mercato mirate, esclusivamente, a sollecitare nuovi bisogni piuttosto che una rivalutazione intelligente.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.