Papa Francesco: 21 nuovi cardinali nominati il prossimo 27 agosto

Papa Francesco, 21 nuovi cardinali creati il prossimo 27 agosto

Durante il Concistoro del 27 agosto, Papa Francesco nominerà 21 nuovi cardinali, dei quali 16 con diritto di voto al prossimo Conclave

Durante il Regina Coeli del 29 maggio, Papa Francesco ha annunciato che durante il Concistoro che si svolgerà sabato 27 agosto saranno creati 21 nuovi cardinali, 5 ultra ottantenni e 16 elettori per il prossimo Conclave. I nuovi Cardinali di Santa Romana Chiesa, per questo nono Concistoro di Francesco I, sono stati scelti da tutto il mondo: dall’Italia provengono due elettori e tre over 80. 

La preghiera di Papa Francesco

Durante il Regina Coeli, il Pontefice ha spiegato il motivo dietro questa decisione che rivoluziona, almeno in parte, la formazione dei più stretti collaboratori che dovranno assisterlo:

Preghiamo per i nuovi cardinali affinché confermando la loro adesione a Cristo mi aiutino nel mio ministero di vescovo di Roma per il bene di tutto il santo popolo fedele di Dio. Lunedì e martedì 29 e 30 agosto si terrà una riunione di tutti i cardinali per riflettere sulla nuova costituzione apostolica Praedicate Evangelium

Una riforma della Curia romana e il suo servizio alla Chiesa Universale che entrerà in vigore il 5 giugno. 

I nuovi Cardinali

Di seguito, l’elenco completo dei nuovi Cardinali, come riportato dall’ANSA

1. S.E.R. Mons. Arthur Roche – Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti;

2. S.E.R. Mons. Lazarus You Heung-sik – Prefetto della Congregazione per il Clero;

3. S.E.R. Mons. Fernando Vérgez Alzaga – Presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano e Presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano; 

4. S.E.R. Mons. Jean-Marc Aveline – Arcivescovo Metropolita di Marsiglia (Francia);

5. S.E.R. Mons. Peter Okpaleke – Vescovo di Ekwulobia (Nigeria);

6. S.E.R. Mons. Leonardo Ulrich Steiner, O.F.M. – Arcivescovo Metropolita di Manaus (Brasile);

7. S.E.R. Mons. Filipe Neri António Sebastião do Rosário Ferrão – Arcivescovo di Goa e Damão (India);

8. S.E.R. Mons. Robert Walter McElroy – Vescovo di San Diego (U.S.A); 

9. S.E.R. Mons. Virgilio Do Carmo Da Silva, S.D.B. – Arcivescovo di Dili (Timor Orientale);

10. S.E.R. Mons. Oscar Cantoni – Vescovo di Como (Italia);

11. S.E.R. Mons. Anthony Poola – Arcivescovo di Hyderabad (India); 

12. S.E.R. Mons. Paulo Cezar Costa – Arcivescovo Metropolita dell’Arcidiocesi di Brasília (Brasile);

13. S.E.R. Mons. Richard Kuuia Baawobr – Vescovo di Wa (Ghana);

14. S.E.R. Mons. William Goh Seng Chye – Arcivescovo di Singapore (Singapore);

15. S.E.R. Mons. Adalberto Martínez Flores – Arcivescovo Metropolita di Asunción (Paraguay);

16. S.E.R. Mons. Giorgio Marengo – Prefetto Apostolico di Ulaanbaatar (Mongolia);

I cinque Cardinali ultraottantenni, che non hanno quindi diritto di voto, sono: 

1. S.E.R. Mons. Jorge Enrique Jiménez Carvajal – Arcivescovo Emerito di Cartagena (Colombia);

2. S.E.R. Mons. Lucas Van Looy – Arcivescovo Emerito di Gand (Belgio);

3. S.E.R. Mons. Arrigo Miglio – Arcivescovo Emerito di Cagliari (Italia); 

4. R.P. Gianfranco Ghirlanda  – Professore di Teologia; 

5. Mons. Fortunato Frezza – Canonico di San Pietro.

Papa Francesco, con queste nomine, ha voluto anche rafforzare una certa visione della Chiesa per il futuro Conclave. Una scelta che potrà avere conseguenze per i prossimi decenni dunque.