Periferia Giovane, un’opportunità per i ragazzi dell’Ottava Municipalità

L’arte a favore dell’inclusione sociale, della creatività e della formazione

Promuovere uno spazio di cittadinanza attiva, creativa, semplicemente viva. É lo spirito con cui parte Periferia Giovane, un progetto di inclusione sociale sviluppato dal fotografo Pino Miraglia e dalla Cooperativa Sociale La Gioiosa, finalizzato al bando “Giovani Per il Sociale 2018”; cofinanziato dalla Presidenza del Consiglio – Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale.

L’iniziativa, che partirà a fine maggio con i laboratori di hip – hop, è volta ad offrire opportunità formative e creative per i giovani dell’Ottava Municipalità di Napoli, che comprende i quartieri di Piscinola, Marianella, Chiaiano, Scampia.

Come ha dichiarato Pino Miraglia, in occasione della conferenza stampa di presentazione:

L’obiettivo è fornire ai giovani opportunità formative come conoscenze di tipo tecnico/professionale, finalizzate all’inserimento nel mondo del lavoro; percorsi di conoscenza per una comprensione delle diverse identità culturali e all’integrazione sociale; conoscenze espressive e creative attraverso l’utilizzo dei linguaggi del teatro e della cultura urbana e di orientamento verso il futuro in seno alla Comunità Europea. Per questo, – prosegue Miraglia – si è pensato ad azioni formative che comprendono l’utilizzo di nuove tecnologie. Senza tralasciare, le iniziative che possono sviluppare la creatività e l’espressività attraverso i linguaggi giovanili della cultura urbana; nello specifico della cultura hip – hop.

Così, parte del percorso progettuale vedrà coinvolte due Istituzioni Scolastiche della zona, nell’ottica dell’aggregazione e integrazione sociale sul territorio: l’Istituto Comprensivo 71° Aganoor-Marconi e l’Istituto Tecnico Industriale Galileo Ferraris. In qualità di associati esterni, i due Istituti hanno, già altre volte, affiancato la Cooperativa La Gioiosa in progetti di inclusione sociale sul territorio.

Un territorio estremamente complesso e l’impegno delle Istituzioni

L’Ottava Municipalità di Napoli risulta essere il territorio a maggior rischio dispersione scolastica in Europa.
La condizione dei minori che risiedono in questa vasta area del capoluogo campano, rimane ancora oggi caratterizzata da un crescente disagio legato a fattori di ordine strutturale.

Per questa ragione, l’intervento di Apostolos Paipais, Presidente dell’Ottava Municipalità, assume valore preminente:

Questo è un territorio popolato da circa 100.000 residenti, dei quali 25.000 sono giovani fino a 20 anni. I dati disponibili sulle inadempienze scolastiche risultano preoccupanti, in alcuni plessi scolastici è addirittura pari al 10%. Inoltre, – continua il Presidente – si riscontra un incremento di minori reclusi in case circondariali o affidati a case famiglia. La situazione diventa drammatica con la maggiore età: i giovani che non hanno usufruito di un percorso di inclusione o non hanno avuto opportunità lavorative, cadono facilmente nella rete delle organizzazioni criminali, tempestive nell’intercettare l’impellente bisogno economico già dalla loro prima adolescenza. Le contraddizioni sociali e culturali – conclude Paipais – vanno sostenute e corrette con azioni di sistema e modelli di rete virtuosi.

Corsi, laboratori ed eventi gratuiti con docenti d’eccezione: iscrizioni aperte per l’iniziativa Periferia Giovane

L’iniziativa si articolerà su un percorso formativo di diciotto mesi, durante i quali i giovani dell’Ottava Municipalità potranno seguire gratuitamente corsi di formazione di fotografia e Informatica; laboratori di hip – hop; promozione e comprensione della cittadinanza Europea; percorsi di approfondimento sociale attraverso il cinema e il teatro.

Saranno circa 100 i giovani della periferia nord di Napoli tra docenti e partecipanti alle attività formative. Un migliaio, invece, le persone coinvolte come fruitori indiretti agli eventi.

A fine maggio, nella sede della Cooperativa Sociale La Gioiosa, partiranno i quattro laboratori di hip hop dedicati a Break, Writing, Djing, Rap e canto, con docenti esperti come DJ Uncino, Donix, ‘O Iank, Oyoshe, Kali, Buoio, El-D.

A seguire i corsi di informatica con Gianluca Buonamassa e quello di fotografia, diretto da Pino Miraglia.

Alla fine del percorso, i partecipanti contribuiranno alla realizzazione di un libro e di un cd musicale che racconterà l’intera esperienza vissuta all’interno del progetto “Periferia Giovane”.

É sin da subito possibile iscriversi ai laboratori e ai corsi formativi.

Per iscrizioni e info: info@periferiagiovane.it e corsi@periferiagiovane.it

Di seguito le video interviste realizzate da Ambasciator in occasione della conferenza stampa di presentazione di Periferia Giovane – “Giovani per il sociale 2018”.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.