Antonio Pigafetta e la 1° circumnavigazione del globo in mostra a Vicenza

Pigafetta

Il 6 settembre con l’apertura a Vicenza della mostra “Pigafetta e la prima navigazione attorno al mondo. Non si farà mai più tal viaggio” si celebra la prima circumnavigazione del globo

A Palazzo Leoni Montanari di Vicenza, una delle sedi delle Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo, si inaugura oggi la mostra ‘Pigafetta e la prima navigazione attorno al mondo. Non si farà mai più tal viaggio‘ per celebrare la conclusione della prima circumnavigazione della terra. 

Quasi tre anni di navigazione

Era il 6 settembre 1522 quando la nave Victoria, con 18 persone a bordo, giunse al porto andaluso di Sanlúcar de Barrameda, nei pressi di Cadice. Da quello stesso porto 2 anni, 11 mesi e 17 giorni prima (10 agosto 1519) era partita la spedizione guidata dal portoghese Ferdinando Magellano che avrebbe realizzato la prima circumnavigazione completa del globo.

La spedizione era iniziata con una flotta di cinque navi: di queste, una tornò indietro prima di raggiungere il Pacifico e tre furono perse per la Spagna. Solo la Victoria completò con successo il viaggio. 

Tra i sopravvissuti c’era anche un italiano, il vicentino Antonio Pigafetta, passato alla storia per aver descritto questa incredibile avventura dell’intraprendenza umana nell’opera ‘La Relazione del primo viaggio intorno al mondo’. 

‘Pigafetta e la prima navigazione attorno al mondo. Non si farà mai più tal viaggio’

La mostra, la cui chiusura è prevista per l’8 gennaio 2023, rappresenta il culmine delle celebrazioni volute dalla città di Vicenza per onorare uno dei suoi figli più famosi al mondo. 

I curatori della mostra, nata dall’idea dell’Associazione Culturale Pigafetta 500, sono Valeria Cafà, conservatrice del Museo Correr – Fondazione Musei Civici di Venezia e Andrea Canova, professore ordinario di Letteratura italiana presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore. 

Protagonista assoluto dell’esposizione temporanea è la copia della Relazione custodita nella Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano, la testimonianza più antica “della versione originale redatta da Antonio Pigafetta”.

Per comprendere meglio l’enorme impatto di questo viaggio, durante il quale morì Magellano e gran parte degli equipaggi, è esposta: 

una selezione di opere che rimandano simbolicamente alla conoscenza del mondo prima del viaggio, poste a confronto con opere che raccontano la nuova visione del mondo dopo il viaggio, presentando simbolicamente anche le tappe più significative della spedizione: Brasile, Patagonia, Filippine, Indonesia/Molucche”.

Ambasciator