Premio Nobel per la Pace 2022 assegnato al dissidente Ales Bialiatski

Ales Bialiatski Premio Nobel 2022

Il bielorusso Ales Bialiatski ha vinto il Nobel per la Pace 2022 insieme a due ong (una russa e l’altra ucraina)

Il comitato norvegese per i Nobel ha conferito questa mattina il Premio Nobel per la Pace 2022 a due ong, l’Ukraine’s Center for Civil Liberties e la Russia’s Memorial, e al dissidente bielorusso Ales Bialiatski.  La motivazione per quest’ultimo è stata:

Ha dedicato la sua vita alla promozione della democrazia e allo sviluppo pacifico della sua nazione natia”.

Il costante “‘impegno in difesa dei diritti umani e del diritto di criticare il potere” è stata invece la motivazione per il conferimento alle due organizzazioni non governative

Entrambe le ong, inoltre, sono state in prima fila nel monitorare i crimini di guerra che stanno avvenendo nel conflitto ucraino

Ales Bialitski, che è stato dal 2011 al 2014 in carcere in quanto oppositore della dittatura vigente in Bielorussia, è il fondatore nel 1996 il “Centro per i diritti umani Viasna” e dal 2007 Vice Presidente della Federazione Internazionale per i Diritti Umani.

Quest’anno il Premio Nobel per la Pace è stato, pertanto, assegnato a uomini che si sono costantemente battuti per la Democrazia, la Libertà e la Pace, concetti che ancora oggi sono costantemente disonorati da poteri che si credono più forti della Giustizia.

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.

Ambasciator