Il Presepe tra Storia e Leggende

Il Presepe ha quasi mille anni di Storia, ma quanto si sa realmente di questo simbolo natalizio?

Le prime notizie sulla nascita di Gesù a Betlemme di Giudea (la scena centrale rappresentata nel Presepe) sono presenti nei Vangeli Canonici di Luca e Matteo. Ulteriori elementi provengono da elementi tratti dai Vangeli Apocrifi, come ad esempio il Protovangelo di Giacomo, il Vangelo dell’infanzia di Tommaso e il Vangelo arabo dell’Infanzia. Tutti documenti scritti molto dopo gli eventi narrati ma che hanno avuto, come vedremo a breve, un profondo impatto sul Presepe.

La grotta, il bue e l’asino

E’ nei Vangeli Apocrifi che viene indicata, per la prima volta, la grotta come luogo nel quale è nato Cristo, il Salvatore, mentre in altri documenti si riporta una stalla. Nella Palestina dell’epoca, le grotte erano utilizzate spesso come stalle. Dal Protovangelo di Giacomo possiamo risalire alla tradizione del bue e dell’asinello, i due animali che hanno riscaldato la Madonna e il Bambino Gesù.

San Giuseppe e la Madonna

Anche l’utilizzo di determinati colori, nel Presepe, ha una sua spiegazione. Ad esempio, la Madonna è rappresentata con indosso un manto azzurro perché rappresenta il cielo e la speranza del Paradiso, mentre San Giuseppe possiede un manto dai toni dimessi per segnalare l’umiltà che contraddistingue l’uomo prescelto per fare da padre a Gesù.

Da dove deriva la parola presepe?

La parola Presepe deriva dal latino praesaepe ovvero mangiatoia ma anche un recinto chiuso allo scopo di custodire ovini e caprini. Sempre nel latino troviamo il verbo praesepire ovvero recingere. la parola presepe è presente anche in Ungheria sin dal XIV secolo grazie ai sovrani angioini che da Napoli giunsero a governare anche il Regno magiaro. 

Quanti presepi ci sono in Italia?

In Italia ci sono diverse tradizioni presepiali, legate a importanti città come Napoli, Bologna e Genova e anche Roma. In tutti questi luoghi, ci sono tradizioni particolari come a Roma dove le statuine presepiali di terracotta sono chiamate pupazzi e pupazzari gli artigiani che le realizzano.

Quanti erano i Magi?

Nei vangeli canonici non è riportato il numero preciso dei Magi, i saggi che si recarono in Palestina per rendere omaggio alla Sacra Famiglia. Sono arrivati ad essere rappresentati in tre, come i tre continenti all’epoca conosciuti: Europa, Africa e Asia. Melchiorre, che dona l’incenso impersonifica l’Asia, Gasparre, l’Europa, porta l’oro e Baldassarre, il continente africano, regala la mirra. 

Albero o Presepe?

Luciano De Crescenzo, nel suo film “Così parlò Bellavista”, ha fatto una differenza sostanziale tra l’uomo di libertà che predilige l’albero di Natale mentre l’uomo d’amore preferisce il presepe. Voi che tipi siete, presepisti o alberisti? 

stefano-popolo

A title

Image Box text

STEFANO POPOLO

CEO & Founder

Classe 1993, fondatore di Ambasciator e giornalista pubblicista.
Ho pensato al nome Ambasciator per raccontare fedelmente la storia delle persone, come strumento e mezzo di comunicazione senza schieramenti. Ambasciator, non porta penna.