San Marino Academy – Napoli Femminile 0 a 0. Primo punto per le partenopee

Tutto pronto per il match valido per l’ottava giornata di Serie A Femminile 2020-2021, nella cornice dell’Acquaviva Stadium di San Marino, gara diretta dall’arbitro Luca Angelucci della sezione di Rieti

Primo punto partenopee. È la sfida tra le due matricole. San Marino e Napoli, protagoniste della doppia promozione dalla C alla A, si affrontano nella massima categoria a caccia di punti salvezza. Le ragazze di Conte, dopo il pari a reti bianche, sul campo del Verona cercano l’allungo dopo tante buone prestazioni. Recuperi importanti del per Marino che punta ancora su Goldoni per togliersi da quota zero, complice anche lo 0-3 a tavolino contro l’Inter.

Il San Marino, reduce dallo 0-0 che ha lasciato l’amaro in bocca contro un Verona falcidiato dal Covid-19, si presenta a questo big match con 5 novità rispetto all’ultima uscita. Menin preferita a Barbieri davanti, insieme a Muya e Baldini.

Al 5′ ci prova Viola Brambilla da lontano, parata di Catalina Perez problemi. Al 9′ traversa per il San Marino colpita da Yasica Menin, sugli sviluppi di un calcio di punizione della Corazzi dalla trequarti, tiro cross da parte del capitano del san marino che svernicia la parte alta della porta difesa dalla Perez.

Più intraprendenti le calciatrici del San Marino Academy nei primi 15′ minuti di gioco. Dal canto suo, i l Napoli Femminile col passare dei minuti sta diventando sempre più pressante e al 31’ minuto si porta vicino al vantaggio, bell’apertura di Hjohlman che smarca Nocchi. Prima il passaggio in mezzo e poi il tiro in porta di Nocchi ma para sul primo palo Ciccioli.

Primo punto partenopee. Partita vivace anche se non ci sono state occasioni degne di nota


Al 41′ cross di Karin Muya e gran girata di testa in torsione di Yasica Menin.
Bella chance per il San Marino che, però, si spegne a lato.
Un minuto dopo, episodio molto contestato dalle partenopee, bello spunto di Yasica Menin che poi calcia addosso a catalina Perez, l’estremo difensore del napoli respinge ma, per l’arbitro, frana sulla Menin.
Angelucci fischia il calcio di rigore.
Catalina Perez intuisce e para il rigore su Greta Di Luzio.

Finisce il primo tempo con il risultato di 0 a 0. Primo tempo vivace all’Acquaviva Stadium. Comincia meglio il San Marino che sfiora due volte il goal nei primi minuti lambendo anche una traversa. Fase centrale favorevole al Napoli che nel finale si salva con Perez che sventa un rigore a Di Luzio.
San Marino che ai punti può recriminare qualcosina.

Inizia il secondo tempo con il San marino Academy subito in attacco, al 47’ fallo in attacco di Muya che insacca di testa da corner ma aveva commesso carica su Catalina Perez. Un minuto dopo, tiro in porta innocuo di Yesica Menin, parata comoda dell’estremo difensore del Napoli Femminile.

Replica delle azzurre che si rendono pericolose per ben due volte, al 51’ tiro in porta di Jenny Hjohlman col sinistro da distanza proibitiva. Ciccioli blocca senza problemi e al 52’ brivido per San Marino, un rimpallo favorisce Goldoni che salta il portiere e crossa al centro. Con la schiena allontana a porta vuota la Micciarelli.

All 55′ il San Marino con un assist perfetto dalla destra di Menin, Karin Muya, ex Chelsea, calcia un rigore in movimento davvero a un soffio dal palo alla sinistra di Perez.

Le due squadre continuano a crederci con il San Marino più intraprendente ma il risultato non si sblocca. Da sottolineare la prova molto intensa di Capparelli, che dopo aver preso le misure nel primo tempo è dappertutto nel corso della ripresa.

Prima sostituzione Napoli: esce Isotta Nocchi ed entra Emma Errico. Al 68’, seconda sostituzione per Mister Marino, esce Jenny Hjohlman ed entra Mariah Cameron. Napoli sempre più pericoloso, al 72 traversa colpita da Sofieke Jansen. Da distanza proibitiva l’olandese colpisce la traversa. Ciccioli sembrava non poterci arrivare.   

Napoli sempre più pericoloso, al 72’ traversa colpita da Sofieke Jansen.    
Da distanza proibitiva l’olandese colpisce la traversa. Ciccioli sembrava non poterci arrivare.

Manca un quarto d’ora al termine e il risultato rimane in bilico in questa sfida tra neopromosse. Terzo cambio nel Napoli: esce Federica Di Criscio ed entra Cafferata.

Al 78’ quarta sostituzione: esce Evdokia Popadinova ed entra Jacynta Galabadaarachchi. Prima sostituzione nel San Marino: esce Giulia Baldini ed entra Millie Chandarana.      
Fase ora un po’ confusa del match. Le due squadre sono evidentemente stanche.

All’83’ punizione da posizione interessante dal lato corto destro dell’area per San Marino: fallo di Vivien Beil  subito da Alessia Venturini. La stessa giocatrice tira in porta, Catalina Perez para agevolmente.

Si arriva al 90’ senza nessun azione degna di nota, le due squadre hanno, evidentemente, speso tanto. La partita finisce 0 a 0, con primo punto partenopee.   

Primo punto partenopee:
arriva così il primo punto del Napoli in campionato.      
Altro piccolo passo in avanti per il San Marino che ha fatto vedere qualcosina in più. Tante le chance già nel primo tempo per le padroni di casa che sprecano un rigore con Di Luzio neutralizzato da Perez, migliore in campo.

Un legno per parte e vari palloni messi al centro e sventati per un nulla.   
Fra tre settimane il San Marino sarà di scena sul campo dell’Inter; mentre il Napoli ospiterà la Juventus nel più classico dei testacoda.